Apple, 200 mila dollari a chi scopre bug alla sicurezza200 mila dollari da Apple per chi scopre bug alla sicurezza.

Già era successo con altre aziende del calibro di Microsoft, Facebook, Google, ma adesso ci prova anche Apple.

L’Azienda di Cupertino offre una grossa ricompensa che chi riesce a trovare delle falle nei sistemi di sicurezza architettati da Apple.

Evidentemente le iniziative delle aziende rivali hanno avuto successo, e Apple ha deciso di allinearsi.

La notizia è stata data addirittura dal famoso Ivan Krstic, il capo assoluto della sicurezza di tutta l’Apple. E’ stata convocata all’uopo una conferenza stampa.

Nella conferenza stampa, Krstic ha parlato diffusamente della necessità che anche Apple si doti di sistemi avanzati di sicurezza, benché nel campo non sia certamente una delle ultime.

In questo senso le iniziative intraprese già da altre note aziende internazionali hanno dimostrato la positività del coinvolgimento degli utenti.

In relazione al tipo di bug eventualmente individuato, alla sua importanza e pericolosità, saranno elargiti, caso per caso, da un minimo di 25.000 dollari a un massimo di 200.000 dollari.

Nel caso in cui lo scopritore deciderà di devolvere la somma in beneficenza, questa sarà raddoppiata, secondo le dichiarazioni fatte dallo stesso Tim Cook. Si inizia a settembre