Berlusconi, comunali un primo avviso per RenziSecondo Silvio Berlusconi le elezioni comunali sono un primo avviso per il leader Matteo Renzi.

Dice l’ex cavaliere, gasato per aver scelto, dopo mille incertezze e diecimila compromessi falliti, Alfio Marchini come proprio candidato: “Le elezioni sono molto importanti per Roma ma sono anche il primo momento, il secondo è il referendum, in cui daremo un avviso preciso a Renzi di andare a casa”.

Un Berlusconi in stile Brunetta, insomma. Con la differenza che Brunetta, invettive a parte, non ci azzecca quasi mai.

L’ex cavaliere qualche volta sì. Ma chissà se questo è il caso, o se pure Silvio stia facendo solo il gioco delle parti, perché non è detto che Berlusconi abbia davvero interesse che Matteo Renzi se ne torni a casa.

Ma continua Silvio dal Campidoglio, mandando messaggi circa la divisione del centrodestra sulle candidature a Sindaco di Roma: “Non vuol dire che l’esperienza del centrodestra sia finita, ma è una questione soltanto romana. Siamo convinti che soltanto se resterà unita potrà vincere le elezioni politiche”.

Parole tutto sommato banali, proferite dal leader di Forza Italia durante la presentazione della lista Marchini per le elezioni.

Ma le previsioni per Alfio non sono al momento così incoraggianti. Al ballottaggio non ci va di sicuro.