Centrale di Battersea, dai Pink Floyd all’Apple: la storia continuaLa centrale elettrica di Battersea che campeggia sulla copertina dell’album “Animals” dei mitici Pink Floyd, sta per diventare un grande Apple Campus.

Apple al quotidiano inglese “London Evening Standard” ha dichiarato che aprirà un Campus all’interno della centrale elettrica dismessa Battersea Power Station sul Tamigi.

L’edificio, che ormai si può considerare archeologia industriale, è stato reso famoso dai Pink Floyd che hanno usato l’immagine della centrale per la copertina di uno dei tanti loro fortunati album.

Ma la Battersea con le sue 4 torri bianche compare anche in “Sabotage” di Hitchcock, “Il Cavaliere Oscuro” di Nolan e, persino nel film “Help!” dei Beatles.

La sede internazionale principale della mela morsicata resterà sempre in Irlanda. Ma nel 2021 la società di Cupertino inaugurerà un Apple Campus straordinario a Londra.

La nuova sede dovrebbe servire a riunire in un unico luogo i dipendenti Apple di Londra, circa 1.400, che attualmente sono dislocati in otto edifici diversi.

La Battersea Power Station è un maestoso edificio storico che si trova sulla riva del Tamigi. Si tratta della ex centrale elettrica a carbone che domina lo skyline della capitale della Gran Bretagna.

La centrale di Battersea è stata costruita nel 1933 e abbandonata nel 1983. Poi è stata recuperata come edificio di grande rilevanza storica Fino a oggi però, non aveva una destinazione d’uso.

A incastrare quest’ultimo tassello arriva è il progetto Apple che riportando la vita nell’edificio, eredita dal passato la Battersea Power Station per condurla dritta, dritta nel futuro.