Hillary Clinton presenta il suo vice e chiama Trump despotaHillary Clinton presenta il suo vice e chiama Trump despota.

Dal palco dell’Università di Miami, dove Hillary ha inteso presentare il suo Vice Tim Kaine, la candidata alla presidenza Usa ha detto: “Donald Trump è come un despota e un dittatore, ha la visione autoritaria di chi dice che può risolvere tutto da solo. E quando uno dice che può risolvere tutto da solo, deve suonare il campanello d’allarme. Questa non è democrazia”.

“Donald Trump sbaglia, prosegue la Clinton. L’America non è in declino. L’America ha ancora davanti i suoi giorni migliori, una visone completamente diversa. Noi vogliamo costruire ponti, non muri. Trump sbaglia pericolosamente e non capisce l’America. Vuole fare tutto da sé”.

Quanto al vicepresidente designato, Tim Kaine, quest’ultimo ha tenuto a sottolineare, sfoggiando un eccellente spagnolo, Somos Americanos todos, riferendosi evidentemente alla polemica sulla costruzione del muro ai confini col Messico.

E’ facile intuire che Hillary abbia scelto come suo vice Kaine, anche perché quest’ultimo parla perfettamente spagnolo.

E, di là dalla polemica sulle barriere, la percentuale di votanti di lingua ispanica negli Stati Uniti è altissima. Bella mossa, Hillary. Speriamo ti porti fortuna.