combattere-la-cellulite

Se c’è qualcosa che le donne proprio non sopportano è dover fare i conti con la cellulite. L’estate è il momento più critico, quando costumi e gonne corte possono creare disagi e imbarazzo.

Nonostante sia un inestetismo della pelle, il problema ha radici ben più che superficiali. Si tratta sostanzialmente di uno squilibrio un po’ dovuto a fattori ormonali, un po’ a cattive abitudini. Il pannicolo adiposo di cui siamo provvisti è un tessuto sottocutaneo che funge da riserva di energia ed è strettamente legato al bilancio calorico individuale: quando quest’ultimo diminuisce con attività fisica e alimentazione bilanciata, diminuisce anche la riserva; quando invece il bilancio aumenta in seguito a vita sedentaria e alimentazione eccessivamente calorica, aumenta la riserva, e quindi il deposito di grassi. Tuttavia, la vascolarizzazione ha il compito di gestire il tessuto adiposo, trasformando il grasso in energia o, al contrario, accumulare questo stesso grasso sottocutaneo. Le donne sono le più colpite dalla cellulite perché gli squilibri ormonali possono influenzare la vascolarizzazione e portare a malfunzionamenti microcircolatori.

Nonostante ciò, ci sono anche altri fattori che contribuiscono ad alimentare questo inestetismo, e sono da ricercare principalmente in uno stile di vita scorretto e decisamente sedentario. Infatti, occorre osservare tre semplici regole per combattere efficacemente la cellulite.

 

  1. Dieta sana ed equilibrata

A volte parlando di dieta vengono in mente solo sacrifici e rinunce. Dieta non significa mangiare poco ma mangiare bene: l’ideale sarebbe consumare tre pasti al giorno ricchi di fibre e vegetali, con il giusto apporto calorico necessario e la giusta quantità di sale. Inoltre, è di vitale importanza idratare il proprio corpo costantemente: si consiglia di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, possibilmente povera di sodio, di modo da favorire la diuresi ed evitare la ritenzione idrica. Fondamentale, non solo per contrastare la cellulite ma anche per rimanere in salute, è evitare o possibilmente smettere con fumo, alcolici e caffè. Quest’ultimo non è del tutto bandito, ma non si dovrebbero superare i due o tre caffè al giorno.

 

  1. Regolare attività fisica

Mangiare bene ma condurre uno stile di vita sedentario è sicuramente controproducente. Tuttavia, sono da evitare gli sforzi fisici eccessivi, soprattutto per chi non è allenato, perché il troppo sforzo potrebbe produrre una quantità di acido lattico tale da ostacolare la corretta circolazione e ossigenazione dei tessuti. L’importante è non esagerare: cominciare dalla vita di tutti i giorni, evitando troppe comodità e troppo tempo seduti, potrebbe essere un ottimo punto di partenza per chi vuole gradualmente migliorare il proprio corpo. Un altro piccolo accorgimento riguarda la bellezza femminile: sono dannosi per la circolazione sia i tacchi alti che i vestiti troppo stretti. Il dover un po’ soffrire per più belle poter apparire, la cellulite farà comparire!

 

  1. Dormire

Riposare per almeno otto ore a notte potrebbe non essere solo una prerogativa dei bambini. Dormire aiuta a rilassarsi, e più si dorme più si allenta la tensione. Anche lo stress ricade negativamente su salute e forma fisica: essere sempre stanchi, spossati e nervosi, a lungo tempo può danneggiare il nostro corpo, di cui dovremmo sempre scrupolosamente prenderci cura.


Queste tre regole d’oro anticellulite fanno davvero la differenza, non solo nell’eterna lotta contro questo fastidioso inestetismo, ma anche in generale nella vita di chiunque.