Lotta al razzismo, la Presidenza della Camera istituisce la Commissione Jo Cox E’ stata istituita dalla Presidenza della Camera la Commissione Jo Cox contro la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio e ogni altro tipo di intolleranza.

La Commissione è presieduta dalla Presidente della Camera e, sul modello già sperimentato per la Commissione di studio sui diritti e i doveri dei cittadini in Internet, include un deputato per ogni gruppo politico, rappresentanti di organizzazioni sopranazionali, di istituti di ricerca e di associazioni nonché esperti.

Fanno parte della Commissione Jo Cox anche Tullio De Mauro e Chiara Saraceno.

Spiega il Presidente Boldrini: “La Commissione Jo Cox è un’alleanza contro l’odio e contro razzismo perché il razzismo non si vede, il razzismo non si tocca ma è un virus che si insinua nella società. Questa commissione fa sul serio e vuole dire no al razzismo e no a qualsiasi forma di discriminazione. Noi abbiamo come compito quello di analizzare il fenomeno, cercare di individuarlo, dargli un nome e riconoscerlo per metter in atto tutte le misure atte a prevenirlo e contrastarlo”.

L’iniziativa trae spunto dalla decisione del Consiglio d’Europa di sollecitare un ruolo attivo parlamenti nazionali in materia ed ha attribuito alla deputata Santerini il mandato di Relatore generale sul razzismo e l’intolleranza, con il compito di coordinare il lavoro del network di parlamentari “Alleanza contro l’odio”.

Il riferimento a “Jo Cox”, è stato voluto dalla Commissione per ricordare la deputata della Camera dei Comuni del Regno Unito, uccisa il 16 giugno 2016 mentre si apprestava a partecipare a un incontro con gli elettori.