Matthew, il super uragano arriva in Florida a 230 km orariArriva a 230 chilometri orari in Florida il super uragano Matthew.

L’ordine da parte del Presidente Obama è evacuare. Il Presidente ha messo in guardia la popolazione perché l’uragano è potenzialmente devastante. Dopo aver visitato il quartier generale della protezione civile, Obama ha detto che potrebbero esserci gravi conseguenze.

Il terribile uragano ha già ucciso trenta persone, passando sulle Grandi Antille con venti fino a 230 chilometri l’ora, e lì provocando diciassette vittime. Ma quattro persone sono morte anche nella Repubblica Dominicana e tredici a Haiti.

Ora Matthews fa rotta, implacabile, verso il nord ovest delle Bahamas.

Si stima che raggiungerà la Florida entro giovedì. L’allerta è massimo e già in Florida si prendono le contromisure del caso con scorte di cibo e apposizione di pannelli a protezione delle abitazioni.

Come noto, da quelle parti le abitazioni sono tristemente famose perché raramente sono costruite in muratura, bensì in legno, essendo così molto più fragili.

E ciò nonostante i devastanti fenomeni atmosferici ormai da tempo immemorabile flagellino la parte sud orientale degli States.

Intanto l’UNICEF denuncia che quattro milioni di bambini sono a rischio a Haiti. Grande allerta in quelle zone.