Referendum, il comitato per il “si” raccoglie 580mila firme Raccolte 580mila firme dal comitato per il “sì” al referendum.

Sono circa 580mila le firme raccolte per attivare il referendum per la riforma costituzionale. Ne bastavano 500.000.

Domani le firme saranno consegnate alla Corte di Cassazione, dove saranno vagliate.

Anche il Comitato per il “no” ha raccolto delle firme, ma solo simbolicamente, perché ai fini del referendum non servono a nulla. Queste firme sono circa 300.000.

Sulla consultazione referendaria, Bersani precisa in un’intervista a Die Zeit: “Io sono a favore della riforma della Costituzione.

Ma non si dovrebbe vederla come una specie di evento cosmico al quale sia legato il destino del governo o del partito o del Paese. Renzi dice di non aver fatto questo legame ma lo ha fatto. E’ stato un errore politico grave, molto grave”.

“Penso che questo lo abbiano capito tutti. Adesso si cerca a parole di sminuire. Il che è un bene, nessuno vuole che Renzi lasci”.

Ma, in fondo, anche quelle di Bersani sono solo parole. La realtà è che la minoranza Dem è particolarmente critica e agguerrita contro Renzi, tanto che non è difficile immaginare quale sia la propria posizione sul referendum stesso.

A meno che non intervengano ipotesi compromissorie prima, per esempio sulla legge elettorale.