Salvatore Girone è rientrato in ItaliaIl Marò Salvatore Girone è rientrato in Italia.

Girone è atterrato nel pomeriggio con un volo militare all’aeroporto di Ciampino, dopo aver effettuato uno scalo ad Abu Dhabi.

Appena ha messo piede sul suolo italiano, Girone è stato applaudito lungamente dai presenti che erano ad attenderlo.

Il Marò, visibilmente felice, ha fatto il saluto militare di rito. Girone era atteso dal Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Col primo, Girone ha scambiato una calorosa stretta di mano, con la seconda addirittura un abbraccio.

Naturalmente, oltre alle istituzioni, c’erano ad attenderlo anche i familiari, tra cui la moglie Giovanna, i figli Michele e Martina e il padre Michele.

Tutti erano arrivati già a Ciampino con un volo della Marina Militare. E forse questo non va bene.

Lo stesso Presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva incontrato in mattinata i familiari.

Mattarella, estremamente soddisfatto dell’esito, ancorché non definitivo, della vicenda, ha detto alla signora Giovanna che riceverà il marito al Quirinale quando lui se la sentirà.

Ma è probabile che i due si incontrino in occasione della festa della Marina Militare che si terrà il 9 giugno.

Si attendono peraltro gli esiti giudiziari definitivi sia per Girone che per La Torre, i due fucilieri protagonisti della ben nota vicenda dell’uccisione di alcuni pescatori nell’Oceano Indiano.