Sicilia, emergenza roghi: evacuate circa 100 personeDecine di roghi in Sicilia, situazione d’emergenza: evacuate un centinaio di persone e bambini intossicati.

Lo scirocco fortissimo alimenta gli incendi scoppiati fra stanotte e stamattina nei pressi di Palermo, Agrigento, Trapani, Messina. Le temperature hanno raggiunto picchi anche di 40 gradi.

Particolarmente colpite le zone delle Madonie e dell’autostrada Palermo Messina. A Monreale hanno dovuto evacuare un asilo, con alcuni bambini che sono rimasti lievemente intossicati dal fumo.

Gli incendi lambiscono le case, gli alberghi, le cittadine, e i famosi Canadair hanno difficoltà ad alzarsi per il vento fortissimo che sputa impietoso da sud.

Dai Vigili del Fuoco si avverte che sono sommersi di telefonate che arrivano da ogni dove, e la centrale operativa è praticamente in tilt. In azione, oltre ai Vigili del Fuoco, c’è la Protezione Civile e tute le altre forze dell’ordine.

Il Comandante dei Vigili del Fuoco di Palermo, Giampiero Boscaino, ha detto: “Purtroppo il vento non ci permette di proseguire con i lanci dei Canadair, quindi al momento siamo costretti a fermare i voli”.

Alcuni incendi sono stati registrati anche a Bisacquino e Terrasini. Ma a questo punto, siccome non è il vento che fa nascere gli incendi, semmai li alimenta, chi ha appiccato i fuochi, dal momento che il fenomeno dell’autocombustione da un punto di vista scientifico e statistico è stato dimostrato essere praticamente inesistente?