Tac turbo superveloce, più rapida di un battito di cuore

Tac turbo superveloce, più rapida di un battito di cuoreLa Tac turbo superveloce, più rapida addirittura di un battito di cuore, è già operativa a Roma.

E’ arrivata a Roma la Tac turbo, che opera con emissioni di radiazioni ridotte fino al 90%. Nella modalità di acquisizione Turbo Flash, la scansione arriva a coprire 73,7 cm al secondo. Velocissima.

Per fare un esempio, la scansione completa del torace viene operata in 0,4 secondi con un’emissione di “raggi X” equivalente a una ordinaria radiografia toracica.

Una scansione del cuore è eseguita in soli 0,15 secondi, e una scansione completa del corpo in 4 secondi.

Vale a dire che abbiamo sotto controllo tutto il nostro corpo, pregi e difetti, ma soprattutto difetti, in soli 4 secondi.

La cosiddetta Tac total body. A fornire tutti i dettagli è stato Paolo Pavone, responsabile del reparto Radiologia della Mater Dei di Roma.

Questo tipo di Tac è il primo in Italia, e torna utile soprattutto per bambini e anziani, laddove non c’è bisogno di ricorrere a sedazione.

Inoltre, se è necessario fare la Tac con contrasto, la quantità del mezzo di contrasto è normalmente dimezzata.

Le immagini sono più dettagliate soprattutto per organi in movimento, come ad esempio il cuore, dove è fondamentale congelare l’immagine nel tempo più breve possibile.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.