Terremoto, l’utilità dei social: Facebook attiva Safety Check

Terremoto, l'utilità dei social Facebook attiva Safety CheckLe notizie del terribile terremoto di oggi, hanno viaggiato attraverso i social: Facebook ha attivato Safety Check.

La notizia del terremoto che alle ore 3:36 di oggi, 24 agosto 2016,  ha devastato il Centro Italia, dagli internauti è stata ricevuta in real time.

In migliaia, infatti, hanno fatto ricorso da subito ai social network per cercare aiuto, spiegare che cosa stava succedendo, tranquillizzare gli amici, dare conforto, esprimere solidarietà.

Facebook, Twitter, Instagram sono diventati mezzi davvero preziosi in circostanze tragiche come queste.

Gli hashtag ci permettono di accedere velocemente a notizie mirate e oggi #terremoto, #accumuli; #amatrice, #rieti, #viasalaria, #pescaradeltronto, #ingv, sono stati i più utilizzati.

Gli hashtag ci informano alla velocità della luce e il loro compito finisce qui. A farci sapere come stanno amici e parenti, ci pensa Facebook con il suo Safety Check.

Il team del social blu ha spiegato: “A seguito di un recente Safety Check generato dalla community, abbiamo attivato il Safety Check Facebook in occasione del terremoto che ha colpito l’Italia centrale. I nostri cuori sono con tutti coloro che sono stati toccati da questi tristi eventi”.

“Il Safety Check – continua la nota – è un modo semplice e facile per far sapere di essere al sicuro e per controllare che lo siano anche le altre persone a seguito di una crisi o di un disastro. Ci auguriamo che questo strumento sia utile per le persone delle zone colpite e che lo trovino un modo efficace per comunicare ad amici e parenti di essere in salvo e al sicuro”.

Uno strumento che si è rilevato molto utile soprattutto in considerazione del fatto che il Centro dell’Italia in questo periodo pullula di turisti.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.