Visco: l’Italia sulla Brexit non rischia più di altri

Visco Italia sulla Brexit non rischia piu di altri

Per il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, l’Italia non rischia più di altri Paesi sulla Brexit.

Intervistato da Repubblica, Visco dice: “Un voto della Gran Bretagna a favore dell’uscita dall’Ue è il rischio che ci preoccupa di più al momento. Ne stiamo già vedendo gli effetti sul mercato delle valute e delle obbligazioni”. “Teniamo d’occhio questo rischio giorno per giorno e tutte le banche centrali, non solo la Banca Centrale Europea, sono pronte a intervenire con gli strumenti convenzionali che hanno i tassi d’interesse, i repo, gli swap”. “In Italia, prosegue il Governatore, l’aumento degli spread di questi giorni è dovuto all’aumento dei tassi di interesse in Germania, mentre il prezzo del debito italiano è rimasto più o meno invariato”.

Per Visco poi, in buona sostanza, le banche italiane non sono più vulnerabili delle altre europee agni shock. Ma il vero nodo è che, per tutte le banche di tutti i Paesi dell’Ue, non ci si sia questo shock, non ci sia cioè l’Uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Mentre fino a qualche giorno fa pareva che i sì stessero guadagnando terreno, nelle ultime ore si registra di nuovo una condizione di quasi pareggio fra sì e no.

redazione

I contenuti pubblicati dalla redazione di Italiaglobale.