I casino online stranieri con sede a Malta producono il 10% del Pil
I casino online stranieri con sede a Malta producono il 10 del Pil

Nel nostro Paese, il gioco, in tutte le sue forme, contribuisce alle casse dello stato con somme ingenti ogni anno, ma vi è uno stato in Europa in cui le tasse versate dagli operatori del gioco, che gestiscono i casino online stranieri costituisce il 10% del Prodotto interno lordo. Parliamo di Malta, nazione in cui il comparto del gioco dà la-voro direttamente a 6400 persone su una popolazione di 445 mila abitanti. I dati sono forniti dalla Malta Gaming Auhority relativi all’anno 2017, durante il quale le società di gaming che gestiscono casinò online nuovi in tutta Europa, sono diventati circa 558, il 13 % in più rispet-to all’anno precedente, a dimostrare una crescita consistente e costante. Le tasse versate da questi operatori ammontano a 60 milioni di euro.
Nel paese, proprio sul versante del gioco sono in arrivo delle novità con il cosiddetto “Gaming Act”, che porterà vari cambiamenti. La prima differenza sarà l’introduzione di due tipi di li-cenza diversi, uno per gli operatori b2b, e l’altro per gli operatori b2c, tali licenze inoltre avranno la durata di 10 anni e non più di 5, garantendo maggior stabilità ai gestori dei casinò online stranieri.

La lungimiranza nell’accogliere i casinò online stranieri

Con questi numeri, l’industria del gioco rappresenta il terzo settore per produttività nell’economia dell’arcipelago, e oltre a influire sulle entrate, garantisce lavoro a una buona fetta della popolazione, fetta che si allarga arrivando a 9000 posti, se si tiene conto anche dei dipendenti di tutto l’indotto. Per gli operatori che gestiscono i casinò online stranieri, Malta è sinonimo di garanzia: lo Stato ha liberalizzato e regolamentato i giochi a distanza sin dal 2004, molto prima di altre nazioni europee. E così nel corso degli anni Malta è diventato uno dei punti di riferimento del settore. Dimostrando di essere molto lungimirante, la classe diri-gente ha puntato e punta molto sul settore del gioco d’azzardo a distanza, e cerca di guardare oltre, alle future generazioni di giochi. La lungimiranza ha portato lo Stato ad essere il primo a introdurre molti nuovi prodotti, come i giochi di abilità nel 2016, e i fantasy sport. Si tratta di un settore emergente caratterizzato da un alto tasso di innovazione che richiede flessibili-tà e competenza.

La sfida vincente del gaming: Malta patria dei casinò online italiani AAMS

Cogliere la sfida offerta dal settore del gaming, vuol dire essere aperti alle nuove tecnologie, ma anche al futuro delle cripto valute, e alle cosiddette tecnologie blockchain. La forza dell’autority GMA è quella di lavorare in collaborazione con gli operatori del settore del gioco e dei casinò online stranieri e non contro di essi, e questo rende Malta un posto davvero at-traente per i stranieri investitori di questo comparto. L’isola è stata anche al centro di molti scandali legati all’illegalità, proprio per questo l’intento è quello di agire sulla regolamenta-zione per evitare che si criminalizzi un intero settore.
Un’industria proiettata al futuro, un’industria in crescita, con cui la legge si tiene al passo, per affrontare i cambiamenti continui, e che in questo modo produce ricchezza in un arcipelago che molti conoscono solo per le sue attrattive turistiche. Malta è pronta ad accogliere i gesto-ri dei casinò online nuovi e innovativi che propongono gioco legale in tutti i paesi stranieri e anche a livello internazionale. Molti dei casinò online legali nel nostro paese, con la regolare concessione AAMS, hanno la propria sede a Malta, come si può facilmente verificare leggendo le informazioni in fondo alla homepage del sito, ma ovviamente per operare nel nostro Paese seguono le regole imposte dalla nostra Agenzia della Dogane e dei Monopoli.

I contenuti scritti da più autori contemporaneamente vengono pubblicati su Italiaglobale a firma della redazione.

You May Also Like

Disoccupazione in calo, a marzo il livello più basso dal 2012

Tasso di disoccupazione in discesa: a marzo 2016 raggiunto l’11,4%. Notizie incoraggianti…

Conto deposito: agli italiani piace risparmiare

Da sempre le banche propongono ai cittadini degli strumenti sicuri per ottenere…

Franceschini, 9,3% di visitatori in più nei musei italiani

Per il Ministro per il Turismo Dario Franceschini, aumentano del 9,3% i…