Smettere di fumare con le sigarette elettroniche

redazione

Benefici, vantaggi e costi delle sigarette elettroniche per smettere di fumare

I fumatori sanno molto bene che eliminare in via definitiva le sigarette tradizionale è molto difficile. Questo per una serie di motivi che verranno elencati di seguito ma, con l’utilizzo delle e-cig, è possibile eliminare la dipendenza alla nicotina e godere di una serie di benefici come dimostrato anche da questo articolo.
La nicotina, sostanza presente in larga misura nelle sigarette tradizionali, crea dipendenza; l’organismo trae una sensazione di benessere immediato dopo l’introduzione di questa sostanza, la concentrazione appare maggiore così come l’energia. Tutti questi aspetti, però, hanno un tempo limitato di circa trenta minuti. Dopo questo breve lasso di tempo l’organismo sente di nuovo la necessità di assumere nicotina e di conseguenza si crea un circolo vizioso dal quale è molto difficile uscire.

Smettere di fumare con le sigarette elettroniche

L’uso della sigaretta elettronica permette di limitare i danni della nicotina (sostanza nociva che porta a malattie irreversibili) grazie a una concentrazione minore dell’elemento e alla sua totale eliminazione in maniera graduale.

Perché usare le sigarette elettroniche per smettere di fumare

Le sigarette elettroniche sono dei dispositivi molto efficaci per eliminare il vizio del fumo. Grazie alla presenza di liquidi con una concentrazione di nicotina inferiore rispetto alle sigarette tradizionali, è facile che l’organismo riesca a smaltire la sostanza in un arco di tempo breve. Per smettere di fumare e limitare i danno della nicotina, sono consigliati i liquidi per le e-cig che presentano una percentuale di nicotina (che varia in base al liquido scelto) che potrà essere ridotta gradualmente fino a venire completamente eliminata.
Sulle sigarette elettroniche sono stati compiuti una serie di studi e delle ricerche che hanno portato alla conclusione che il dispositivo è in grado di sostituirsi in tutto e per tutto alle sigarette tradizionali diventando un ottimo strumento per smettere di fumare rispetto a tanti altri metodi presenti in commercio.
Gli stessi studi hanno inoltre considerato un aspetto importante riguardo alla sicurezza dei liquidi e alla pratica dello svapo che porta a conseguenze molto meno dannose rispetto a quelle che si hanno con una sigaretta tradizionale.
Questo per una serie di motivi. In primo luogo nel liquido delle sigarette elettroniche l’unica sostanza nociva è rappresentata dalla nicotina (che potrebbe anche non essere presente); tutti gli altri ingredienti (aromi, acqua, glicerina vegetale e glicole propilenico) sono elementi presenti in natura che non apportano danni.
In secondo luogo le aziende produttrici di e-liquid sono sottoposte a severi controlli e a normative italiane ed europee che impongono un limite massimo di concentrazione di nicotina (massimo il 2%) e l’imposizione del marchio CE e apposita certificazione.
Nelle sigarette elettroniche, infine, non avviene il fenomeno della combustione del tabacco e della carta che causano una scomposizione di molecole capaci di trasformarsi in sostanze nocive come per esempio il catrame.
Le e-cig hanno un funzionamento molto semplice: il liquido si riscalda grazie alla presenza di un apposito dispositivo a base neutra che non genera combustione.
L’utilizzo delle sigarette elettroniche riesce a dare le stesse sensazioni provate con le sigarette tradizionali come, per esempio, buttare fuori il fumo dalla bocca (abitudine alla quale i fumatori non riescono a fare a meno) con la differenza che nelle e-cig il fumo che esce dalla bocca non è nocivo perché è solo vapore (questo elemento va sempre ricordato soprattutto per le persone che si trovano vicine a un fumatore che sono soggette a tutti i rischi del fumo passivo).

I benefici della sigaretta elettronica

I benefici legati all’utilizzo della sigaretta elettronica sono collegati sia alla salute che alla bellezza in generale. Per quanto riguarda la salute si sono ravvisati benefici sui polmoni, sulla capacità respiratoria e sul recupero del gusto e dell’olfatto. Per quello che concerne la bellezza, invece, i benefici si ravvisano su unghie, capelli, pelle e dentatura.
A differenza del consumo di sigarette tradizionali che irritano i polmoni, le e-cig possono pulire le vie respiratorie grazie al vapore e lenire le irritazioni tipiche di anni di fumo.
La capacità respiratoria aumenta, il fiato viene recuperato più velocemente ed è possibile riprendere una discreta attività fisica senza sentire un’immediata sensazione di malessere e la mancanza di respiro. Questo accade perché con la sigaretta elettronica viene inalato esclusivamente vapore che non intacca le vie respiratorie.
Uno dei benefici di maggior rilevanza legato all’uso della sigaretta elettronica rispetto a quella tradizionale è dato dal recupero del gusto e dell’olfatto che rappresentano i sensi maggiormente danneggiati quando si inizia a fumare (per via della combustione e dell’esposizione prolungata a fumi caldi).
Con l’utilizzo della e-cig possono essere recuperati in maniera esponenziale sia il gusto che l’olfatto con un aumento della sensibilità delle papille gustative che permettono di godere al massimo di cibi e bevande delle quali prima non era possibile individuarne il sapore.
Per quanto riguarda l’aspetto estetico, l’uso delle sigarette elettroniche permettono di recuperare alcuni danni causati dal fumo tradizionale. Il fumo ingiallisce i denti che potranno riprendere il loro colore naturale con l’uso della sigaretta elettronica. Allo stesso tempo le sigarette tradizionali seccano la pelle e svolgono un ruolo importante nel decadimento dei radicali provocando un invecchiamento precoce. La nicotina delle sigarette tradizionali possono danneggiare anche la chioma, il cui colorito apparirà spento e porterà a una caduta dei capelli accentuata rispetto a quella fisiologica.
Infine, il fumo non agevola il micro circolo sanguigno con la conseguenza che i problemi di cellulite delle donne risulteranno molto più evidenti.

I vantaggi dell’utilizzo della sigaretta elettronica

Oltre ai benefici legati alla salute e all’aspetto estetico, l’uso dell’e-cig rispetto alla sigaretta tradizionale porta altri vantaggi. Per prima cosa non ci saranno più odori sgradevoli dentro l’abitazione di chi è abituato a fumare all’interno delle proprie mura; diversamente gli odori saranno gradevoli perché il vapore della sigaretta elettronica potrà rendere l’aria di casa gradevole con degli aromi freschi e fruttati.
Un ulteriore vantaggio dell’uso della sigaretta elettronica è dato dalla possibilità di dilazionare la svapata in diversi momenti. Mentre la sigaretta tradizionale una volta accesa deve essere consumata o si consuma da sola per via della combustione, con l’e-cig è possibile spegnere il dispositivo e svapare in momenti diversi (questo elemento non va sottovalutato soprattutto per quanto riguarda l’aspetto economico: non ci sono sprechi).
Un altro importante vantaggio è dato dalla possibilità di scegliere tra tanti aromi a disposizione. Oltre ai liquidi tabaccosi ci sono infatti e-liquid fruttati, dal gusto diverso e con concentrazioni di nicotina molto basse.
Il vantaggio maggiore è poi dato dalla possibilità di eliminare il problema della dipendenza da nicotina. I fumatori incalliti potranno infatti iniziare a fumare dei liquidi con un’elevata concentrazione di nicotina (che ricordiamo non sarà mai maggiore al 2%) per non avere problemi di astinenza. Con il passare del tempo potranno essere usati dei liquidi con una concentrazione sempre più bassa fino ad arrivare ad acquistare degli aromi completamente privi di nicotina e quindi sicuri e mai pericolosi.

Next Post

Invasione di mucillaggini, la Grecia si preoccupa

Il problema delle mucillagini nel Mar di Marmara, è un problema che sta destando molta preoccupazione perchè ha raggiunto la Grecia, rivelando mucillagini al largo dell’isola di Lemno, una delle località turistiche della Grecia. Quando il problema della mucillagine, che minaccia la vita sottomarina nel Mar di Marmara, è stato […]
Invasione di mucillaggini la Grecia si preoccupa