Versilia, morto 25 enne dopo aver abusato di alcol e droga

redazione

Quando si è in vacanza ci si concede cose che normalmente non si fanno: si tratta di momenti di totale relax, in cui si pensa che un bicchiere di alcol in più o una notte di bagordi non possano nuocere.

E se questo non è falso in assoluto, lo diventa quando si decide di arrivare ad abusare assieme di alcol e droga, rischiano persino di perdere la vita.

Lo testimonia una terribile storia che viene dalla Versilia: un 25enne di Torino è infatti deceduto la notte di sabato all’ospedale Opa di Massa per arresto cardiaco.

Versilia morto 25 enne dopo aver abusato di alcol e droga

A quanto pare, il giovane si sarebbe sentito male dopo aver assunto sostanze stupefacenti. Il giovane è stato soccorso in strada a Lido di Camaiore, in Versilia, insieme al padre, 54 anni, a sua volta portato in ospedale in codice rosso per sospetto abuso di stupefacenti e alcol.

Il ragazzo è il figlio 25enne di Gerardo Ventrella, scrittore per Feltrinelli e con un passato duro alle spalle.

Gerardo Ventrella è autore del libro “Il mio quartiere”, uscito per Feltrinelli nel 2007, un libro nel quale Ventrella racconta, rivolgendosi proprio al figlio e con linguaggio crudo, la propria esperienza con gli stupefacenti e la dura lotta per uscire dal tunnel della droga. Ironia della sorte, il ragazzo pare sia morto proprio per questo, ed anche il padre è in pericolo di vita.

fonte@LaStampa

Next Post

Palermo, chef stellata non pagava l’elettricità del suo locale

Se molti locali di quartiere sono costretti a fare i salti mortali per non chiudere e far quadrare i conti, offrendo piatti a prezzi anche irrisori rispetto alla qualità proposta, di certo va molto meglio ai ristoratori famosi. Forti della loro bravura ma anche della fama ottenuta, aprono locali di […]
Palermo chef stellata rubava elettricita del suo locale