George Osborne, la Brexit? Quando sarà il momentoPer George Osborne, cancelliere dello Scacchiere Britannico, la Brexit sarà attuata quando sarà il momento.

All’insegna insomma del “facciamo come ci pare”. Da una parte continuano a ripetere che il popolo è sovrano e decide, ma poi la decisione diventa operativa quando decidono loro.

Magari fra qualche anno, chissà. E noi altri, resto d’Europa, aspettiamo che lor signori inglesi si decidano.

Queste le parole del cancelliere stamattina: “La Gran Bretagna è pronta a confrontarsi con tutto quello che il futuro ha in serbo per noi, partendo da una posizione di forza. Una posizione guadagnata duramente e, qualunque siano le indubbie sfide davanti, io e i miei colleghi siamo determinati a fare il meglio per la Gran Bretagna”.

Si spera che, in maniera corrispondente, gli altri 27 membri della UE siano determinati a fare il meglio, e in fretta, per l’Europa.

“Solo il Regno Unito – ha proseguito Osborne – può attivare l’articolo 50, e dal mio punto di vista dovremmo farlo solo quando ci sarà una chiara visione su quali nuovi accordi cercheremo con i nostri vicini europei. E il premier Cameron, ha già spiegato che toccherà al suo successore, in Autunno”.

L’articolo 50 del Trattato di Lisbona è quello che attiva l’uscita di uno Stato membro. Molto aplomb, ma anche molto furbi questi Inglesi.