Coronavirus uno dei postumi è la disfunzione erettile?

redazione

Riprendersi dal coronavirus non significa non soffrire più di complicazioni nel tempo. Alcuni pazienti mostrano postumi dopo la guarigione: disturbi respiratori, perdita del gusto o dell’olfatto … E, da alcuni mesi, gli specialisti stanno sottolineando anche problemi nella sfera intima: un legame tra disturbi erettili e Covid 19 potrebbe essere stabilito. Già nel luglio 2020 uno studio pubblicato sul Journal of Endocrinological Investigation mostrava che le persone che erano state infettate e poi guarite dal coronavirus potevano soffrire di disfunzione erettile (DE).

Coronavirus uno dei postumi la disfunzione erettile

Tutto inizierebbe da una disfunzione del sistema vascolare. In un’intervista a NBC Chigago del 4 dicembre, Dena Grayson, medico specializzato in malattie infettive, ricorda che “il coronavirus è noto per causare problemi al sistema vascolare” . Sappiamo anche che, schematicamente, un’erezione si verifica durante un’eccitazione, quando il membro è pieno di sangue che gli conferisce rigidità. Questo afflusso riempie i corpi cavernosi situati su entrambi i lati del pene. Quando questi corpi cavernosi sono gonfi di sangue, l’erezione è più difficile. Ma a causa del coronavirus, il cuore ha subito danni. Sapendo che il suo ruolo è quello di spingere il sangue in tutto il corpo, questa degradazione può avere ripercussioni sulla qualità delle erezioni.

“C’è una reale preoccupazione che gli uomini possano avere problemi di disfunzione erettile a lungo termine da questo virus perché sappiamo che causa problemi nel sistema vascolare. Questo virus non può solo ucciderti. , ma può anche potenzialmente portare a complicazioni per tutta la vita” , dice il medico. “Non sorprende che i problemi vascolari derivanti da Covid siano legati alla disfunzione erettile in quanto quest’ultima è in gran parte il risultato di una cattiva circolazione sanguigna , ha detto Christopher Kyle, urologo dell’Oregon, intervistato dalla statunitense HuffPost in un articolo del 9 dicembre. Tutto ciò che danneggia i vasi sanguigni o ostacola il libero flusso di sangue in tutto il corpo è altamente probabile che influenzi la capacità di avere un’erezione “.

Sempre secondo lo studio pubblicato dal Journal of Endocrinological Investigation, aver avuto Covid-19 e temuto i suoi effetti collaterali “può portare ad un significativo peggioramento dell’umore e del desiderio” . Cosa fare di queste due cause, fisica e psicologica? “La preoccupazione principale è trattare i sintomi più gravi dell’infezione da coronavirus. Una volta risolti questi problemi, possiamo determinare se ci sono effetti a lungo termine. Se si scopre che il Covid ha effetti duraturi sulla circolazione sanguigna di un individuo e poiché l’ED è una conseguenza, ci sono molte opzioni di trattamento, come farmaci e dispositivi indossabili “ , conclude Christopher Kyle.

Next Post

Mutuo: Ammortamento e strategie per scegliere quello giusto

Per molte persone, l’acquisto di una casa è il più grande investimento finanziario che potranno mai fare. A causa del prezzo elevato, la maggior parte delle persone di solito ha bisogno di un mutuo. Un mutuo è un tipo di prestito ammortizzato in cui il debito viene rimborsato in rate regolari per un determinato periodo. Il […]
Mutuo Ammortamento e strategie per scegliere quello giusto