Roberto Burioni teme una nuova ondata di contagi

redazione

Roberto Burioni è tra i virologi più famosi, soprattutto sui social: da anni infatti si batte con forza contro i no vax, rivendicando il diritto di ogni bambino ad essere vaccinato ed il dovere di ogni genitore a permetterlo, per l’incolumità dei propri figli e per quelli degli altri.

Ben prima che la pandemia di Coronavirus scoppiasse con tutta la sua forza, l’esperto aveva lanciato l’allarme, rimanendo inascoltato e spesso deriso.

Poi è successo quello che purtroppo abbiamo visto tutti, con migliaia di vittime e contagiati.

Ora la situazione va progressivamente meglio, ma proprio Burioni lancia una nuova allerta: attenzione a non abbassare troppo la guardia.

Roberto Burioni teme una nuova ondata di contagi

“Il virus è pronto a ripartire come ha fatto in Spagna”, scrive Burioni su Medical Facts, dove commenta uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine sui decessi in Italia e l’impatto del Covid sulla mortalità generale.

“Numeri su cui riflettere di fronte alle incognite che ancora permangono”, evidenzia Burioni in un articolo dal titolo “non si scherza con i numeri”.

Il virologo invita quindi la popolazione a “non abbassare la guardia”. “Grazie a sforzi sovrumani gli italiani stanno riuscendo a uscire da questo incubo di morte. Ma il virus -avverte- circola ancora ed è pronto a ripartire, come peraltro ha fatto in Spagna, dove il clima e lo stile di vita non sono certo troppo diversi dal nostro. Insomma, dobbiamo ricominciare a vivere la nostra vita, a lavorare, a vederci e a divertirci. Ma non possiamo permetterci di ignorare alcune semplici e basilari norme di protezione reciproca. Uno di questi è il portare sempre la mascherina negli ambienti affollati”.

Next Post

Vincenzo De Luca torna ad attaccare il nord

Se è vero che, da sempre, il sud deve fare i conti con gli attacchi del nord, o almeno di quella parte di popolazione che vive ancora di pregiudizi, è altrettanto vero che non si deve cadere nelle provocazioni, rischiando di finire dalla parte del torto. Ed è il rischio […]
Vincenzo De Luca torna ad attaccare il nord