Linea Bari-Nord 23 morti, 50 feriti, un solo binarioAlle 11.30 di oggi, 12 luglio 2016, lo scontro pauroso sulla linea Bari-Nord fra due treni pendolari. Il bilancio al momento è di 23 morti e 50 feriti.

83 i chilometri dell’intera tratta Bari-Nord che collega il capoluogo pugliese a Barletta gestita da Ferrotramviaria Spa. 40 i chilometri a binario unico tra Ruvo e Corato, vicino Andria dove è avvenuto il disastro.

La notizia del disastro ferroviario ha raggelato tutti nonostante la colonnina di mercurio in quasi tutta Italia facesse registrare un caldo da record.

Studenti, lavoratori, lo stesso macchinista che nel disastro ha perso la vita, uscendo di casa stamani non potevano certo immaginare che questo sarebbe stato il loro ultimo giorno.

Si indaga sulle dinamiche dell’incidente. Fra le tante ipotesi prende corpo soprattutto quella dell’errore umano.

“E’ ancora presto per stabilire le cause. Abbiamo aperto un’inchiesta interna, oltre a quella della magistratura – spiega un portavoce della Ferrotramviaria Spa -. Gestiamo 196 treni al giorno, non era mai successo nulla di simile”.

Come spiega la stessa società, quello dove è avvenuto l’incidente è l’ultimo tratto a binario unico, giacché sugli altri ci sono già lavori in corso per il raddoppio della linea.

E quella scritta sul sito della Ferrotramviaria Spa che annuncia che proprio in questi giorni si dovrebbe consegnare il progetto definitivo anche per la tratta Corato-Andria, per un totale di 25 milioni di euro in fondi europei, oggi suona come una beffa.

Intanto la procura di Trani ha aperto un fascicolo a carico di ignoti e indaga per omicidio colposo plurimo e disastro ferroviario. Sul luogo del disastro, oltre alla magistratura, sono arrivati anche gli agenti del Noif, un nucleo della Polfer esperto in disastri ferroviari.

Per il Premier Renzi adesso c’è solo una “assoluta richiesta di capire i responsabili e fare totale chiarezza”, mentre il Ministro per le Riforme Maria Elena Boschi promette che il Governo: “non farà sconti a nessuno nell’accertamento delle responsabilità”.

Anche Delrio, arrivato sul posto, ha annunciato che sarà istituita una “commissione d’indagine per capire le cause di questa tragedia che addolora tutto il Paese”.