66 anni in viaggio verso Madrid con un cadavere accanto

redazione

Un uomo iberico-svizzero di 66 anni ha intrapreso un viaggio piuttosto sorprendente giovedì 9 aprile. L’automobilista che stava guidando nella direzione sbagliata sulla A9, è stato arrestato dopo il confine tra Francia e Spagna. Sul sedile del passeggero del veicolo c’era un cadavere.

66 anni in viaggio verso Madrid con un cadavere accanto

Ora sappiamo di più sull’identità del passeggero, morto tre settimane fa ed è stato trovato in uno stato avanzato di decomposizione. L’autista ha detto alla polizia che era “l’amore della sua vita“, ha riferito il notiziario Diari de Girona.

L’uomo, di 88 anni, era presumibilmente affetto da una malattia terminale. Con l’automobilista avrebbero acconsentito a fare un ultimo viaggio insieme. La coppia apparentemente ha lasciato la Svizzera e poi ha attraversato l’Italia prima di raggiungere Madrid.

Si dice che l’uomo sia morto in Catalogna sulla via del ritorno. Il corpo non mostrava alcuna traccia di violenza. La polizia catalana deve ancora chiarire le circostanze della sua morte.

Next Post

Germania supera la soglia psicologica di 3 milioni di contagi

La Germania ha superato il traguardo delle 3 milioni di infezioni da Covid-19, secondo i dati diffusi lunedì dall’autorità nazionale di vigilanza sanitaria (RKI) e mentre si moltiplicano le richieste di un nuovo inasprimento delle restrizioni. Il numero totale di infezioni dall’inizio della pandemia si attesta esattamente a 3.011 milioni, […]
Germania supera la soglia psicologica di 3 milioni di contagi