Bono Vox: Non mi piace riascoltare gli U2

Bono Vox Non mi piace riascoltare gli U2

Il frontman degli U2, Bono Vox, ha recentemente ammesso che ascoltare alcune delle vecchie canzoni della sua band lo fa letteralmente “rabbrividire” per l’imbarazzo.

Ha poi rincarato la dose dicendo che non gli importa nemmeno del nome della band.

La band nata a Dublino ha iniziato come compagni di scuola prima di vendere oltre 150 milioni di dischi nel corso di una carriera lunga quattro decenni.

Tuttavia, in un’intervista con il podcast Awards Chatter, il frontman Bono ha scioccato i fan quando ha ammesso che, a parte il brano “Vertigo” della band del 2004, ha difficoltà ad ascoltare i dischi degli U2.

Parte del disgusto, ha detto il 61enne, è che sente che la sua voce suona “molto tesa” all’inizio della sua carriera.

Ero in macchina quando una delle nostre canzoni è arrivata alla radio, e sono diventato del colore, come si dice dalle mie parti, scarlatto”, ha detto a Scott Feinberg di The Hollywood Reporter.

Sono solo imbarazzato“, ha aggiunto poi: “E anche i testi. Sento che su Boy e altri album è stato abbozzato materiale davvero unico e originale. Ma non credo di aver inserito i dettagli“.

Nonostante l’imbarazzo di un leader così carismatico come Bono Vox, la band rimane prolifica avendo avuto 10 album numero uno nel Regno Unito e sette singoli in cima alle classifiche da quando hanno debuttato nei primi anni ’80.

Bono prosegue affermando che gli U2 “suonano in modo fantastico” ma che non gli piace ascoltare il suono della sua stessa voce, a parte “Vertigo”.

Il brano era originariamente presente nell’album del 2004 degli U2 “How to Dismantle an Atomic Bomb”. “La maggior parte degli altri mi fa rabbrividire un po’”, ha detto.

Più avanti nel podcast, in cui Bono è stato raggiunto dal compagno di band degli U2 The Edge, la coppia ha discusso di come il gruppo non fosse mai stato particolarmente affezionato al loro nome ormai famoso.

The Edge ha detto a Feinberg che “U2″ originariamente doveva essere chiamato “The Hype“, in seguito scartando l’idea poiché sentivano che non era originale.

Quando ha presentato un elenco di possibili nomi di band dall’amico e grafico Steve Averill, Edge ha aggiunto: “Tra i suggerimenti, non era che [U2] fosse saltato fuori come nome che stavamo davvero cercando, ma era quello che odiavamo di meno”.

foto@Wikimedia