Coronavirus: Disinfettare le superfici è inutile?

redazione

Quando il coronavirus ha incominciato a diffondersi su larga scala, gli sforzi sanitari si sono concentrati fortemente sulla disinfezione delle superfici, nel tentativo di frenare la trasmissione dell’infezione, ma in seguito si è scoperto che ciò non era efficace nella maggior parte dei casi.

Coronavirus Disinfettare le superfici inutile
foto@Flickr

Secondo il quotidiano “New York Times”, esperti americani avvertivano, all’inizio della diffusione, del pericolo delle superfici, perché il virus può vivere per diversi giorni sulla plastica o sull’acciaio inossidabile.

I Centri americani per il controllo e la prevenzione delle malattie affermavano, all’epoca, che se il virus era presente su una superficie ed una persona veniva a contatto con tale superficie per poi strofinare gli occhi o magari portarsi le mani alla bocca, l’infezione poteva essere molto probabile.

Sulla base di queste indicazioni sono state lanciate campagne di sterilizzazione diffuse, sia nei negozi che nei strade, mentre l’Autorità per i trasporti di New York City stava lavorando per sterilizzare i vagoni della metropolitana, ogni notte.

Sembra però che tali misure siano terminate in modo non ufficiale e siano diventate obsolete, questa settimana, dopo che i centri sanitari americani hanno preso l’iniziativa di aggiornare le loro linee guida sulla pulizia delle superfici.

La prestigiosa American Health Authority non si è accontentata di questo aggiornamento, anzi ha affermato che la probabilità di trasmissione per contatto con le superfici è molto debole e non supera 1 su 10mila.

Il direttore dei centri americani ha detto, Rochelle Willinsky, che il virus che causa il “Covid 19” può effettivamente essere trasmesso toccando superfici o oggetti portatori dell’infezione, ma ciò che è stato confermato dai dati è che questa possibilità rimane debole.

Da parte sua, ha detto la ricercatrice sui virus dell’ariaIstituto di scienze tecniche a Virginia”Lo sapevamo da molto tempo, ma le persone continuavano a concentrarsi sulle superfici e a pulirle“.

Poi il ricercatore ha aggiunto: “Non ci sono prove che qualcuno abbia mai contratto il Covid-19 perché è entrato in contatto con una superficie infette

All’inizio dell’epidemia, gli scienziati credevano che il virus si diffondesse principalmente attraverso piccole goccioline o particelle espulse durante la respirazione, e poiché sono troppo pesanti per viaggiare nell’aria, cadono sulle superfici e diventano un pericolo per coloro che ne venivano a contatto.

Successivamente, si è scoperto che il virus è più trasmesso attraverso l’aria e la sterilizzazione delle maniglie e delle superfici delle porte non protegge molto dal virus apparso alla fine del 2019 e poi trasformato in una terribile pandemia.

Next Post

Perdere una persona importante può causare gravi problemi di salute

Un gruppo di studi recenti ha rivelato che la perdita o la morte di un compagno di vita può causare gravi problemi di salute che possono portare alla morte. Secondo la CNN, gli studi hanno dimostrato che le persone possono soffrire di disturbi del sonno, episodi di depressione, ansia, funzioni […]
Perdere una persona importante puo causare gravi problemi di salute