Covid-19, i sintomi sono più lunghi nelle donne

redazione

L’Istituto Superiore della Sanità (ISS) affiliato al Ministero della Salute, che raccoglie i dati sul coronavirus in tutto il Paese, ha esaminato a lungo le informazioni finora ottenute sul Covid. L’istituzione ha annunciato i risultati di questa ricerca con una dichiarazione dal titolo “Covid Lungo: le donne sembrano essere più colpite“.

Covid-19 i sintomi sono piu lunghi nelle donne

In generale, le donne sembrano essere il doppio degli uomini per sviluppare Covid“, afferma il comunicato.

Tuttavia, è stato affermato che questa differenza è valida per le donne di età inferiore ai 60 anni e che la differenza di rischio tra i sessi si avvicina l’una all’altra dopo questa età.

L’ISS ha affermato che una possibile ragione di questa differenza di rischio tra i sessi potrebbe essere correlata al modo in cui reagisce il sistema immunitario. L’istituto ha affermato: “L’ipotesi sul sistema autoimmune può spiegare la maggiore prevalenza di questa sindrome nelle donne. La risposta del sistema immunitario nelle donne è più forte degli uomini, a causa di fattori sia genetici che ormonali“.

L’Istituto superiore della sanità ha sottolineato che si dovrebbe fare più ricerca in questo settore e che dovrebbe essere studiata per determinare i metodi di trattamento specifici per i generi e gli individui contro il Covid.

Secondo l’istituto, i fattori di rischio Covid lunghi includono il sesso, l’età avanzata e un indice di massa corporea elevato.

D’altra parte, è stato anche stabilito che i bambini non erano esenti dal lungo rischio Covid. Come risultato dell’esame dei dati di 129 bambini con Covid, si è visto che il 20,6% di questi bambini ha continuato a mostrare almeno tre sintomi di Covid 120 giorni dopo la diagnosi iniziale.

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, sebbene non esista una definizione chiara, i sintomi per più di 2 mesi sono generalmente considerati “Covid lungo“. Questi sintomi includono stanchezza persistente, mal di testa, mancanza di respiro, perdita dell’olfatto, debolezza muscolare, febbre, disfunzione cognitiva (annebbiamento del cervello), tachicardia, disturbi intestinali e problemi della pelle.

Nell’analisi condotta dagli scienziati del King’s College di Londra in Inghilterra lo scorso ottobre, è stato stabilito che le donne di età compresa tra i 50 ei 60 anni erano il gruppo più incline a sviluppare Covid lungo.

Altri fattori di rischio, secondo questo studio, includono l’età avanzata e 5 o più sintomi nella prima settimana di malattia.

Next Post

Acquista una Playstation 5 gigante per 70mila dollari

Un famoso YouTuber ha acquistato una PlayStation 5 gigante per lavorarci sopra e trasformarla in un design unico. La gigantesca PS5, che viene fornita con il suo gigante DualSense, funziona ed è possibile giocarci. La PlayStation 5 è stata finalmente rilasciata come una delle notizie più eccitanti dello scorso anno e […]
Acquista una Playstation 5 gigante per 70mila dollari