La prevenzione contro il terrorismo secondo il Ministro AlfanoIl Ministro Alfano parla di prevenzione contro il terrorismo.

Alla manifestazione del giuramento dei Vigili del Fuoco, Alfano ha detto: “L’Italia è stata beneficiata non solo dalla buona sorte o dal Signore, ma dalla grande attenzione alla prevenzione.

In Italia è stato fatto molto, sono stati fatti arresti per evitare che qualcosa di negativo, come quello avvenuto a Bruxelles, si realizzasse”.

Rivolto ai Vigili del Fuoco, Alfano ha parlato di “quei colleghi del Belgio, della Tunisia, della Costa d’Avorio che hanno perso la vita causa di gesti criminali e assassini di uomini che dicono di agire in nome di dio”.

“Ma la loro, ha proseguito il Ministro, è una Jihad personale perché dio non avrebbe mai autorizzato quella barbarie”.

Infine il rappresentante del governo ha parlato dell’attentato di Bruxelles, ricordando anche la ragazza italo-belga che è stata uccisa dai terroristi.

Insomma, l’Italia finora non è stata solo a guardare, ma ha operato concretamente per far sì che nulla di grave succedesse nel nostro Paese, che è certamente uno degli obiettivi più ambiti dall’Isis e compagnia bella.

Bisogna, quindi, ringraziare governo e forze dell’ordine per quello che hanno finora fatto. Senza abbassare la guardia, ovviamente.