La tricopigmentazione a Roma per eliminare l’alopecia

redazione

L’effetto capelli rasato perfetto può essere ottenuto attraverso una tecnica moderna che prende il nome di tricopigmentazione. Questa tecnica che fa parte della disciplina più ampia della dermopigmentazione è al quanto recente, ma permette di ottenere una rasatura perfetta in quanto permette di ovviare all’uso della chirurgia invasiva e al trapianto dei capelli. Il trapianto capelli, infatti, a differenza dell’effetto capelli rasati, non sempre può essere accessibile a tutti, a causa dei costi. E in alcuni casi, può capitare che la ricrescita del capello non avvenga in modo idoneo. Per questo motivo, l’effetto capelli rasato può essere utilizzato per riuscire a ottenere un effetto rasatura completo.

Come funziona la tricopigmentazione per eliminare Alopecia?

La tricopigmentazione effetto capelli rasato, conosciuto anche con il nome tatuaggio capelli, è una tecnica molto utile che permette di ridonare alla testa un effetto molto naturale. Questo intervento è molto utile per coloro che hanno problemi di calvizie o di alopecia. Per effettuare quest’intervento è necessario utilizzare delle tecniche di tricopigmentazione  che prevedono l’uso di due strumenti: i pigmenti e il dermografo.

Il dermografo è uno strumento di tipo meccanico che presenta degli aghi sottili. Questi agiscono in modo ottimale sottopelle rilasciando i pigmenti al di sotto dell’epidermide. Nel caso della tricopigmentazione si utilizzano dei pigmenti color cenere. Questi servono a realizzare un effetto che possa dare, appunto, al capo l’immagine dei capelli rasati.

Questo trattamento può essere impiegato anche per riempire dei vuoti come quelli che sono causati dall’alopecia. I pigmenti impiegati insieme al dermografo sono completamente anallergici. Quindi anche chi soffre di allergia al nickel o ad altri metalli pesanti può comunque sottoporsi a questa tecnica.

A differenza del tradizionale tatuaggio, l’effetto è completamente reversibile. Dunque, è possibile tornare indietro dal trattamento, dopo 12 mesi, quando i pigmenti si riassorbono e si dissolvono completamente.

La tricopigmentazione a Roma per eliminare alopecia

Effetto rasato: quando richiederlo

L’intervento di dermopigmentazione effetto rasato si può richiedere quando si soffre di calvizie incipiente oppure di alopecia areata. Il modulo effetto rasato viene realizzato attraverso la tecnica del puntinismo. Questa tecnica prevede l’inserimento dei pigmenti come piccoli puntini sull’epidermide del capo. Alla fine, una volta che il professionista ha finito di effettuare il puntinismo sul capo ci si sveglia con un effetto rasatura, come se si è appena usciti dal barbiere. L’effetto ottico che si ottiene alla fine è tridimensionale e naturale.

Quanto può durare il trattamento di tricopigmentazione?

La tricopigmentazione modulo rasato prevede che ci si rivolga a un centro tricologico oppure ad un centro estetico che è abilitato all’impiego delle tecniche di tricopigmentazione. L’operatore interviene, innanzi tutto, con una seduta nel quale valuta come applicare il trattamento. Successivamente, alla fine del trattamento, in base all’area che si desidera trattare, questo può essere completato in tre sedute. La prima e la seconda seduta permettono di realizzare il modulo effetto rasato. Il terzo trattamento viene eseguito dopo 30 giorni e serve al mantenimento. L’effetto si ottiene in un totale di ore tra le 6 e le 12 circa, in base all’area da trattare.

Next Post

Piacenza, carabinieri aguzzini avrebbero usato violenza ad una trans

In questi giorni non si parla d’altro che della Caserma di Vicenza, la prima nella storia nostrana ad essere oggetto di sequestro: una storia terribile, in cui diversi esponenti delle forze dell’ordine si sono trasformati da garanti della legge ad aguzzini. Tante le accuse mosse, che vanno da spaccio di […]
Piacenza carabinieri aguzzini avrebbero usato violenza ad una trans