Le Unioni Civili sbarcano al Festival di SanremoFra polemiche, frasi fatte, populismo e un pizzico di ironia, il dibattito sulle Unioni Civili sbarca al Festival di Sanremo.

Sanremo 2016 sta per aprire i battenti accompagnato, come ogni anno da gossip e polemiche. D’altra parte “Sanremo è sempre Sanremo” anche per questo.

L’argomento trendy di quest’anno? Le Unioni Civili. E così mentre il dibattito al Senato si accende, intorno al mitico Teatro Artiston impazzano le dichiarazioni.

Inizia Gabriel Garko: “Se due persone sono maggiorenni e consenzienti – risponde l’attore – non c’è niente da giudicare, l’importante è che non diano fastidio a persone che non vogliono essere infastidite”.

Poi con molta “modestia” confessa: “So che devo essere sognato e desiderato da più persone. Se devo essere desiderato da un uomo che, per desiderarmi, ha bisogno di pensare che sono gay, va benissimo. Lo stesso vale per una signora di 60 anni”.

Poi tocca all’attrice comica Virginia Raffaele che, provocatoriamente, vorrebbe sposare la co-valletta di Carlo Conti, presentatore dell’edizione 2016 del Festival. E che dire dello spauracchio Elton John?

Cerca di stemperare la tensione Giancarlo Leone che alla domanda se il cantante arriverà con il marito, risponde: “Non abbiamo la più pallida idea.

Lo abbiamo invitato in tempi non sospetti, non credo che il dibattito nell’aula parlamentare risentirà della presenza di Elton John”.

Anche Carlo Conti dice la sua. Il presentatore pensa che non ci sia “nulla di cui scandalizzarsi oggi”. Poi a proposito di Elton John spiega: “Lo abbiamo invitato a settembre per cantare e sarà qui per cantare”. “Ovviamente – aggiunge – in diretta vedremo che succederà”.