Metano scoperto su Marte, c’è una fonte

redazione

Un team di scienziati ha identificato la possibile posizione di una fonte di metano su Marte. Il rover Curiosity potrebbe essere proprio sopra di esso, come riporta il portale WordsSideKick.com .

Dal 2012, Curiosity ha registrato sei volte esplosioni di metano sul Pianeta Rosso. Gli scienziati erano molto interessati a questo fenomeno, perché il metano può essere un segno di vita: è emesso da molti microrganismi.

Metano scoperto su Marte una fonte

Ma per diversi anni nessuno ha saputo dire da dove provenga questo gas sul Pianeta Rosso. Per trovare la risposta a questa domanda, i rappresentanti del California Institute of Technology hanno simulato il movimento delle particelle di metano.

Tenendo conto della velocità e della direzione del vento al momento del loro rilevamento, il team ha ricostruito il percorso delle particelle dal luogo del rilevamento al luogo del rilascio. I risultati hanno mostrato che una delle probabili sorgenti si trova a poche decine di chilometri dal rover.

Il metano non è l’elemento più durevole. Secondo gli scienziati, crolla dopo 330 anni sotto l’influenza della luce solare. Ciò significa che la fonte di metano era attiva nel passato più recente o è attiva per la giornata.

La scoperta del metano è diventata una pietra miliare per gli esploratori di Marte. Anche se di origine non biologica, può indicare l’attività geologica del Pianeta Rosso associata alla presenza di acqua liquida.

Next Post

Dolore alle gambe, sintomo di colesterolo alto

Il colesterolo alto è conosciuto come un “killer silenzioso” a causa dell’assenza di sintomi. Tuttavia, livelli anormalmente elevati di colesterolo possono causare cambiamenti significativi nel corpo. Le abitudini di vita non salutari di solito portano alla crescita di questi depositi di grasso nel sangue, sebbene la condizione genetica possa anche […]
Dolore alle gambe sintomo di colesterolo alto