Registro Unioni Civili, a Milano Parisi vuole la revoca
Registro Unioni Civili, a Milano Parisi vuole la revoca

Registro Unioni Civili, a Milano Parisi vuole la revoca Comune di Milano, il candidato a sindaco Parisi vuole revocare il Registro delle Unioni Civili

Per le comunità gay meneghine è un affronto. Il registro delle unioni era diventato una sorta di simbolo, così come lo era e lo è quello del Comune di Roma e di molte altre città italiane.

Un simbolo di dignità e di riconoscimento di diritti al contempo. Ma con Sindaco Parisi è a rischio anche il Registro del Testamento Biologico.

Per questo signore “L’amministrazione non deve fare azioni dimostrative, come il registro delle coppie di fatto che non ha nessun valore legale. Il Comune deve applicare le norme”.

“Quando ci saranno quelle sulle coppie di fatto saranno applicate, mentre il testamento biologico è un tema di portata nazionale e quando ci sarà una legge si applicherà. Noi siamo un’istituzione, non un partito”.

E Arcigay replica piccata: “Evidentemente Parisi si è dimenticato di essere candidato a sindaco di una città europea, libera e democratica come Milano”.

“Chiama il Registro delle Unioni Civili azione dimostrativa, ma questo suo atteggiamento non rappresenta una forma di tutela dei diritti e delle persone, ma un modo subdolo per permettere che le discriminazioni continuino ad esistere”.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Amministrative 2016, il gran giorno sarà il prossimo 5 giugno

Con tutta probabilità il gran giorno delle amministrative sarà il prossimo 5…

Ddl per riforme costituzionali, ok alla Camera

Al Ddl per le riforme costituzionali è stato dato l’ok della Camera.…

Boschi a ruota libera attacca tutti

Una Maria Elena Boschi a ruota libera attacca tutti Non si sbilancia…

Unioni Civili, ancora 940 emendamenti: la storia infinita

Ci risiamo con gli emendamenti infiniti sulle Unioni Civili. Le destre all’attacco,…