Berlusconi: Renzi è il nuovo De MitaPer Silvio Berlusconi Matteo Renzi è il nuovo De Mita.

L’ex Cavaliere è stato intervistato dal Foglio, e così si è espresso nei confronti del Presidente del Consiglio. “Sento dire spesso che Renzi si ispirerebbe a Forza Italia. Se questo è vero, allora devo dire che l’imitazione non gli è riuscita bene”.

“Lui ha scelto la strada delle battute, dell’arroganza, degli annunci”. Da che pulpito vengono le prediche, ci permettiamo di osservare.

Berlusconi prosegue dicendo che, per il resto, “Renzi è un democristiano di sinistra, nell’accezione peggiore del termine: somiglia più a Ciriaco De Mita che ad Aldo Moro”.

Per quel che riguarda il Patto del Nazareno, l’ex Cavaliere osserva che “l’idea era di lavorare insieme per modernizzare il Paese attraverso riforme condivise. Il problema è che ci ha creduto solo Forza Italia”.

Poi Berlusconi si esprime anche su Beppe Grillo con estrema durezza. Per Silvio, “Grillo nasce dalla pericolosa sintesi di stati d’animo diversi: i rimasugli della sinistra antisistema, l’invidia per chi ha avuto successo nella vita e la ricorrente voglia di Jacquerie, di rivolta contro tutto e contro tutti, senza un obiettivo chiaro che non sia distruzione”.

“Quando ho spiegato che Grillo ripeteva molte parole d’ordine di Adolf Hitler, non era affatto un’esagerazione polemica, era una constatazione tecnica”, conclude preoccupato Berlusconi.