Ci sono sintomi a lungo termine che possono precedere il Covid

Ci sono sintomi a lungo termine che possono precedere il Covid

Uno studio recente ha identificato 4 fattori per lo sviluppo di sintomi a lungo termine che si estendono per diverse settimane o mesi fino a sfociare nel Covid 19.

Secondo lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista “Cell” ed è stato condotto su 200 persone che sono state infettate dal coronavirus, il primo di questi fattori è il livello di RNA del virus nel sangue al momento dell’infezione, o ciò che è noto come “carica virale“.

Il secondo fattore è la presenza di alcuni autoanticorpi che il corpo produce per attaccare il virus, ma attaccano erroneamente le cellule del corpo come fanno in casi come il lupus e l’artrite reumatoide.

Il terzo fattore è la riattivazione del virus di Epstein-Barr, un virus che infetta la maggior parte delle persone quando sono giovani ma che con il tempo cade in uno stato di ibernazione.

Lo studio ha rivelato che il quarto fattore è il diabete di tipo 2, anche se ricercatori e altri esperti hanno affermato che negli studi con un numero maggiore di pazienti, il diabete non è una causa comune di sintomi a lungo termine.

Lo studio ha incluso diversi componenti e ha coinvolto dozzine di ricercatori in molte università e centri, tra cui l’Institute for Systems Biology, l’Università di Washington e lo Swedish Medical Center di Seattle.

Il dottor Stephen Dicks, professore di medicina presso l’Università della California, che non è stato coinvolto nello studio, ha dichiarato:

Si tratta di un “primo vero e solido tentativo di escogitare alcuni meccanismi biologici per comprendere i sintomi a lungo termine del coronavirus” ma lui e altri esperti hanno avvertito che i risultati erano esplorativi e avrebbero dovuto essere verificati da altri esperti attraverso ulteriori ricerche.