Clima, Trump sorprende presentandosi al vertice Onu

Anche se sembra che molti non se ne rendano conto, il problema del clima e delle emissioni nocive che stanno uccidendo il nostro pianeta è uno di quelli da cui non si può più sfuggire: lo si deve affrontare, e lo si deve fare ora.

Eppure, oltre alle buone intenzioni dei leader del mondo, anche questa volta si è fatto poco o nulla di concreto: a New York si è infatti tenuto un nuovo vertice straordinario sul cambiamento climatico organizzato dalle Nazioni Unite, ma l’incontro non ha portato a impegni concreti da parte dei paesi più industrializzati per ridurre la produzione di emissioni inquinanti.

Certo un accordo è stato firmato, con “Sessantasei paesi, 102 città e 93 imprese che si sono impegnate oggi a raggiungere zero emissioni entro il 2050”, come ha fatto sapere la stessa Onu, ma erano molto piùl e assenze “pesanti”.

Erano infatti assenti il presidente cinese Xi Jinping, come anche il leader russo Vladimir Putin e l’israeliano Benjamin Netanyahu.

All’incontro Donald Trump si è invece presentato a sorpresa, dopo aver annunciato di non partecipare. Il presidente americano si è seduto in sala mentre il premier indiano Narendra Modi stava per prendere la parola, è rimasto una quindicina di minuti ed è andato via, senza comunque proferire parola o dare il suo contributo.

Ricordiamo che gli Usa sono usciti dall’Accordo sul clima di Parigi nel 2017. 

You May Also Like

M5S, la lobby dei tumori di Di Maio

Di Maio parla di “lobby di tumori” associandola a quella dei petrolieri.…

Orfini: nel confronto TV Giachetti surclassa la Raggi

Per Matteo Orfini il confronto a SkyTg24 fra Raggi e Giachetti è…

Follonica, bimbo morto schiacciato da un letto

Doveva essere una settimana di relax e di riposo, per staccare la…