Guccini, al cantautore non piaceva David BowieFrancesco Guccini in un’intervista ha dichiarato con molta semplicità che non amava la musica di Bowie.

C’è proprio da gridare allo scandalo? Due generi diversi, due mondi diversi. Probabilmente se qualcuno avesse chiesto a Bowie se amava la musica di Guccini, lui avrebbe risposto allo stesso modo. Sempre ammesso che la compianta rock star internazionale conoscesse il nostro Francesco.

Guccini intervistato su Radio2 nella trasmissione “Un giorno da pecora”, con la naturalezza di sempre ha detto la sua: “Se mi piaceva David Bowie?

No, ma io non sono un grande ascoltatore di musica, al momento non ascolto proprio nessuno per esempio”.

La risposta ha creato un po’ di imbarazzo anche nei conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che, riavutosi dallo shock hanno chiesto: “Possibile che non ascolti proprio nessuno?”.

“Giusto qualche volta – è stata la risposta di Guccini – quando sono in macchina con mia moglie, lei mette qualche cd. Ma io le dico subito di spegnere”.

Poi il cantautore ha spiegato: “Ho conosciuto Petra Magoni, che è una grande cantante. Mi piaceva la musica rock degli anni Cinquanta, tipo Presley, Richard o Gene Vincent, mentre di italiani giusto Jannacci e Paolo Conte”.

Chissà perché quando il nostro gusto musicale non si uniforma con quello della massa, le reazioni sono sempre di sdegno. Bowie, Daniele, De Andrè sono stati dei grandi, innegabilmente.

Ma non è detto che debbano piacere per forza a tutti. C’è anche qualcuno che preferisce Conte a Daniele. Sarà legittimo, o no?