iphone 8 prezzo di vendita

In una nuova nota pubblicata dagli analisti di Goldman Sachs, si apprende il prezzo, che dovrebbe essere attribuito, al nuovo dispositivo di casa Apple ‘s, parliamo ovviamente del nuovo iPhone.

Per gli analisti, il modello di base iPhone 8, che a quanto pare sarà da 128 gigabyte di memoria, avrà un prezzo di 999 dollari. Ci sarà anche una versione con 256 gigabyte di memoria per 1.099 dollari.

Un aumento medio di prezzo di vendita

L’analista di Goldman Sachs, Simona Jankowski, prevede che per l’anno fiscale 2018, il prezzo medio di vendita per l’iPhone della Apple sarà 763 dollari un notevole aumento dai 645 dollari di media registrati nel corso dell’anno fiscale 2016 e anche un bel salto dal prezzo medio di vendita 694 dollari che l’iPhone ha fatto registrare nel primo trimestre dell’anno fiscale di Apple 2017 (che dovrebbe rappresentare il picco per l’anno fiscale).

Solo il tempo dirà quanto sarà esatta la previsione di Jankowski e le ipotesi dei prezzi medi di vendita nella sua ultima analisi.

E ‘facile per gli investitori essere concentrati su quanto convincente sarà il prossimo ciclo del dispositivo della Apple. In effetti, pare che Apple abbia portato sostanziali modifiche al look della sua lineup iPhone, oltre naturalmente alle numerose innovazioni tecniche/funzionali, e Apple sta cercando qualcosa di nuovo con l’introduzione di modelli premium.

Infatti, sia per gli azionisti di Apple così come gli utenti che semplicemente amano i prodotti marchiati Apple, quest’anno promette di essere emozionante.

Tuttavia, c’è la questione della sostenibilità del prezzo medio di vendita, la spinta dei prezzi che l’iPhone molto probabilmente godrà quest’anno.

Mentre la Apple sembra pronta a rilasciare il più costoso iPhone nella storia, la stessa azienda sta preparando le ultime procedure per lo smartphone, questa settimana dal mercato orientale è stato riferito sugli ultimi sviluppi della produzione. LG Innotek saranno quasi certamente i fornitori dei moduli della fotocamera per il riconoscimento facciale del prossimo iPhone 8, secondo il Daily Economic Corea.

Apple e LG Innotek hanno già collaborato al fine di produrre il primo sistema di fotocamere a riconoscimento facciale 3D del mondo, con quest’ultimo è il leader di mercato nel mercato per quanto riguarda proprio i moduli fotocamera per smartphone. L’unità prodotta grazie a questo sforzo congiunto può essere utilizzata per una vasta gamma di applicazioni, a partire dai giochi o anche per l’autenticazione biometrica.

Quando la Apple ha svelato che il chipset A11, destinato ad essere il cuore dell’iPhone 8, vedrà la prima implementazione del processo 10nm FinFET. Questo garantirà presumibilmente prestazioni ed efficienza maggiore, cosa che Apple sta particolarmente ricercando considerando anche le recensioni negative che riguardavano il ciclo di vita della batteria della gamma iPhone.

Sembra che i problemi di approvvigionamento potrebbero essere un ostacolo enorme per Apple, in quanto ci sono già state segnalazioni che il display OLED che il produttore intende includere in questa serie potrebbe essere uno dei problemi. Ci sarebbero infatti difficoltà di approvvigionamento di questa tecnologia, secondo alcuni rapporti, sia per Apple che Samsung l’intenzione è quella di includere questa tecnologia nei loro rispettivi smartphone su vasta scala.

Nel frattempo, secondo il tweet @OnLeaks, uno dei più rinomati leakers sul web, per l’iPhone 8 resta intesa la data di lancio di settembre. Un recente tweet infatti, rivela che l’azienda partner di produzione di Apple, Foxconn, ha già iniziato a mobilitare il personale per la produzione di iPhone di prossima generazione.

@OnLeaks poi ha fatto seguito al tweet, affermando che la produzione di massa di iPhone 8 avrà inizio nel mese di agosto, con il lancio di settembre del dispositivo ancora probabile. Questo contraddice precedenti voci di corridoio che invece rivelavano quanto Apple stia lottando per fornire l’iPhone 8 in tempo per il mese di settembre.