La Cina sempre più in orbita nello spazio

Eleonora Gitto

La Cina sempre più in orbita nello spazioLa Cina sempre più in orbita nello spazio.

Ulteriore balzo cinese nello spazio. La stazione spaziale Tiangong-2 si trova in orbita a 400 chilometri di altezza, quota raggiunta giovedì scorso dopo essere stata lanciata con successo dal famoso poligono Jiuquan, in una regione nella parte nord occidentale del deserto dei Gobi.

Tiangong significa “Palazzo celeste”. Si tratta della prima generazione di stazioni spaziali cinesi che si stanno sperimentando in questi anni per arrivare a costruire nei prossimi lustri una grande e più complessa stazione spaziale.

In realtà si tratta della seconda missione, dal momento che Tiangong-1 era partita già nel 2011. Le due case spaziali sono identiche come dimensioni, circa 50 metri quadrati, ma la seconda e più recente ovviamente è molto più dotata da un punto di vista tecnologico.

L’astronave che porterà gli astronauti a bordo della stazione spaziale partirà a ottobre. Poi, nella primavera del prossimo anno un cargo finirà di portare le strumentazioni scientifiche.

E’ prevista una collaborazione intensa anche con l’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea, nonché un rapporto scientifico diretto fra Cina e altre nazioni europee, come ad esempio la Francia. Un grande impegno della nazione cinese, sempre più in orbita nello spazio.

 

 

Next Post

Nano Textile, è israeliana la tecnologia contro le infezioni

Gli israeliani hanno sviluppato Nano Textile, una tecnologia contro le infezioni negli ospedali. Le infezioni nei nosocomi colpiscono ogni anno 500 milioni di pazienti, il cui costo, solo in Europa, viene stimato in circa 12 miliardi di dollari. Oltre al fatto che i pazienti stessi, di là dei soldi, si […]
Nano Textile, è israeliana la tecnologia contro le infezioni