UK: Il governo somministra Vitamina D ai soggetti vulnerabili

redazione

Il governo dovrebbe commissionare studi clinici per esaminare ulteriormente il legame tra Covid-19 e carenza di vitamina D.

Si dice che il governo del Regno Unito stia finalizzando un piano di implementazione per la vitamina D da distribuire tra i gruppi più vulnerabili poiché ultimi studi suggeriscono il suo ruolo come supplemento nel ridurre il rischio di morte da Covid-19, secondo un rapporto dei media britannici.

Si ritiene che i ministri stiano elaborando piani per le forniture di quattro mesi della vitamina da consegnare direttamente agli anziani delle case di cura residenti in Inghilterra e a quelli ritenuti clinicamente estremamente vulnerabili al virus mortale. La mossa segue una mossa simile del governo scozzese, come riferisce il “The Sunday Telegraph“.

Il governo somministra Vitamina D ai soggetti vulnerabili

Stiamo effettivamente esaminando i possibili effetti benefici della vitamina D, e … aggiorneremo la Camera a breve“, ha detto recentemente il primo ministro britannico Boris Johnson alla Camera dei comuni in risposta a una domanda sul supplemento.

Il governo dovrebbe commissionare studi clinici per esaminare ulteriormente il legame tra Covid-19 e carenza di vitamina D.

Ho chiesto agli scienziati di esaminare ancora una volta l’impatto della vitamina D sulla resistenza e l’immunità. Ci sono state alcune prove aggiornate che sono venute alla luce nelle ultime settimane, e voglio assicurarmi che siano pienamente prese in considerazione “, ha detto il mese scorso ai parlamentari il segretario alla sanità britannico Matt Hancock.

Numerosi studi hanno indicato che bassi livelli di vitamina D sono associati a un maggior rischio di morte a causa del coronavirus. La vitamina aiuta il corpo a mantenere i normali livelli di calcio e fosfato, mantenendo in salute ossa, denti e muscoli. Viene prodotto naturalmente dall’organismo quando viene a contatto con il sole.

Dal prossimo mese, gli integratori di vitamina D saranno consegnati a più di due milioni di persone clinicamente estremamente vulnerabili insieme a tutti i residenti delle case di cura, in tutta l’Inghilterra. Le scorte sono destinate a durare durante i mesi invernali, quando il Servizio Sanitario Nazionale (NHS) raccomanda già che le persone dovrebbero prendere in considerazione l’assunzione della vitamina.

Ci assicureremo che chi ha più bisogno di vitamina D possa accedere a una fornitura gratuita durante i mesi invernali. Alcuni studi suggeriscono che la supplementazione di vitamina D potrebbe avere un impatto positivo per le persone che soffrono di Covid-19 “, ha detto il quotidiano citando una fonte governativa di alto livello.

Dopo il primo blocco nel Regno Unito, il capo nutrizionista della sanità pubblica inglese, la dott.ssa Alison Tedstone, ha raccomandato a tutti di prendere il cosiddetto “supplemento solare” a causa del tanto tempo trascorso in casa.

Next Post

Vaccino anti covid, in programmazione in una contea inglese

Il comune e i funzionari sanitari hanno confermato che stanno pianificando come e dove verrà somministrato un vaccino, se e quando sarà disponibile. Si prevede che verranno utilizzati ambulatori medici e farmacie nello Shropshire e nel Galles centrale, ma è probabile che anche gli edifici pubblici vengano occupati per far […]
Vaccino anti covid in programmazione in una contea inglese