WhatsApp, gratis per tutti e ovunque

WhatsApp, gratis per tutti e ovunqueWhatsApp sarà gratis, finalmente, in tutto il mondo e per tutti.

E’ quello che in molti si aspettavano ed è quello che è successo. Sarà per colpa della crisi, o per qualche altra insondabile ragione?

Chi lo sa, fatto sta che il più diffuso servizio di messaggistica istantanea ha deciso, più o meno all’improvviso, così. Punto. E di fronte a queste decisioni, è difficile poi tornare indietro, se non in casi molto particolari.

Il canone di abbonamento, lo rammentiamo, era di circa un euro l’anno, il che lo rendeva già oltremodo appetibile alla stragrande maggioranza delle persone, tra l’altro.

Ma non solo, sembra che non sia prevista nemmeno la pubblicità. Ma questo francamente ci sembra troppo, e staremo a vedere. Come faranno a campare senza canone e senza pubblicità?

Il lato oscuro del commercio. Forse è semplicemente il desiderio di restare competitivi sul mercato, visto che altri servizi analoghi sembra siano gratuiti.

WhatsApp, lo ricordiamo, è stato acquistato da Facebook nel 2014 per la bellezza di 19 miliardi di dollari, e conta quasi un miliardo di utenti il tutto il mondo. Che ora, ovviamente, vista la gratuità, diventeranno molti di più.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.