Zoolander 2, Ben Stiller a Roma per l’anteprima showIn questi giorni a Roma si può incontrare un Ben Stiller scatenato approdato nella capitale per l’anteprima show del suo ultimo film: Zoolander 2.

Ben Stiller ci riprova a bissare il successo del suo primo Zoolander. Così dopo 15 anni ritorna alla grande con Zoolander 2, la commedia action che vede l’attore in veste di regista e protagonista.

Il film è divertente e intrigante come il primo. Un modo intelligente di ironizzare sul mondo della moda e dei social network.

E forse anche un invito a non prendere molto sul serio né il primo, né il secondo. Il film, prodotto dalla Universal, uscirà nelle sale l’undici febbraio 2016.

Nel frattempo, Stiller se la gode a Roma con i colleghi Owen Wilson, Will Ferrell e Justin Theroux.

“Il primo giorno sul set, quando mi sono specchiato e ho rivisto la faccia di Derek Zoolander, è stato come ritrovare un vecchio amico, sempre bellissimo e in gran forma”, dice alla stampa Ben Stiller con il suo caratteristico modo scanzonato.

”E’ stato molto emozionante avere sul set – continua Stiller – tanti straordinari protagonisti della moda, hanno saputo mettersi in gioco mostrando tutto il loro senso dell’umorismo”. Perché ha scelto Roma?

“Roma, per questa nuovo Zoolander era l’ideale. Pensavo che la sensibilità italiana si adattasse molto bene a quella del protagonista e poi è la città più cinematografica del mondo.

“Serviva che Derek si ritrovasse in una trama molto complessa che come al solito lui non capisse e quale città migliore per tornare nel passato, fino all’origine dei tempi e all’archetipo del supermodello”.

“A volte – aggiunge – è stata una sfida lavorare qui, per il traffico, i turisti, qualche problema burocratico per i permessi… poi a Cinecittà d’estate faceva veramente caldo, ma la troupe è stata incredibile, e la gente di Roma è straordinaria”.

Il nuovo film, come già detto, oltre alla moda prende in giro i social media che Ben ammette di conoscere poco: “Io ancora giro con un vecchio Blackberry e spesso per questo mi prendono in giro.

Con mia moglie abbiamo tre figli sotto i 12 anni e non c’è molto tempo per postare foto dei miei sandwich. Ciò che preoccupa è vedere come i ragazzi oggi, invece di vivere il momento, pensino a postare selfie”.

Ci sarà uno Zoolander 3? ”Per questo – dice Stiller ridendo – ci sono voluti quindici anni. Chissà forse nel 2030”.