Zuckerberg, per il terremoto 500 mila euro “virtuali”
Zuckerberg, per il terremoto 500 mila euro “virtuali”

Zuckerberg, per il terremoto 500 mila euro “virtuali”500 mila euro “virtuali” da Mark Zuckerberg per il terremoto.

In un intervento alla Luiss di Roma, il Ceo di Facebook ha annunciato: “Organizzazioni come la Croce Rossa stanno aiutando a coordinare i soccorsi. Facebook Italia donerà 500mila euro sotto forma di AD credits alla Croce Rossa che potranno essere utilizzati sulla piattaforma Facebook per promuovere le attività di cui c’è maggiore bisogno”.

“Raccolta fondi, ricerca di volontari, richiesta di donazione di sangue, mettersi in contatto con le persone che hanno bisogno di un posto in cui stare. E’ stato sorprendente vedere come la community qui in Italia e in tutto il mondo si unisca per sostenere i paesi e le persone che sono state colpite dal terremoto”.

Dal canto suo, Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana, ha detto: “Ringrazio Facebook Italia e il fondatore di Facebook stesso, Mark Zuckerberg che, ancora una volta come in passato, non è rimasto indifferente al dolore di una comunità e ha contribuito nel modo più congeniale al suo social network, utilizzandolo come naturale moltiplicatore della solidarietà che permetterà alla Croce Rossa Italiana di assistere le vittime del terremoto del Centro Italia”.

Sarà, ma per noi sarebbe stato meglio se Zuckerberg per il terremoto avesse donato quei soldi, invece che sotto forma di pubblicità, in contanti.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Eurostat, sono gli islandesi quelli che lavorano di più

Eurostat: gli islandesi sgobbano di più. Fanalini di coda della classifica sono…

La Nasa conferma: settembre 2016 il più caldo degli ultimi 136 anni

La Nasa conferma: il mese di settembre 2016 è stato il più caldo…

Unioni Civili? Forse a metà maggio: la storia infinita

Invece che ad aprile, forse le Unioni Civili vedranno la luce a…