A San Lorenzo occhi al cielo: quest’anno cadranno più stelle

A San Lorenzo occhi al cielo: quest'anno cadranno più stelle Il 10 agosto, giorno di San Lorenzo, quest’anno ci saranno ancora più stelle cadenti, ossia più meteore.

Sono previste tante stelle cadenti quest’anno per metà agosto: le Perseidi saranno probabilmente più abbondanti degli altri anni.

Normalmente le stelle cadenti, che sono pezzi di roccia ghiaccio che si staccano dalle comete, sono più abbondanti negli anni successivi al passaggio di una cometa verso il sole.

Quest’anno invece, oltre al normale incontro fra i residui della cometa Swift-Tuttle e la Terra, che avviene intorno alla metà di agosto, ci sarà un elemento in più a far presumere una maggiore abbondanza di meteore.

Si tratta dell’azione gravitazionale che esercita il pianeta Giove, il quale attrarrà buona parte dei residui cometari presenti nello spazio, spingendoli ulteriormente verso la Terra. Queste sono le previsioni dell’International Meteor Organization.

Nel frattempo, l’immancabile e onnipresente astronomo Gianluca Masi, proprietario del famoso Virtual Telescope, ci informa che il massimo di attività è previsto per il 12/13 agosto. Se le previsioni si riveleranno corrette, potremo assistere fino a un massimo di circa 200 meteore l’ora.

Basterà alzare in quelle notti gli occhi al cielo, contandole, senza l’ausilio di nessun altro telescopio o strumento ottico.

Magari chi ha una buona macchina fotografica dotata di grandangolo, può puntarla in direzione della costellazione di Perseo, provando a fare una serie di esposizioni di 15-20 secondi. Se ha fortuna, qualcuna ne acchiapperà.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.