RefettoRio, aiuti ai poveri: al via il progetto eccedenze pasti

Refetto-Rio, aiuti ai poveri: al via il progetto eccedenze pastiAiuti ai poveri con RefettoRio, il progetto eccedenze pasti.

Il progetto è stato illustrato alla Fao in questi termini da Massimo Bottura, il promotore del programma sostenuto sia dal sindaco di Rio de Janeiro che dal Ministero delle Politiche Agricole: “Anche il pane secco o una crosta di parmigiano potranno diventare oro per tante persone che vivono nelle bidonville brasiliane”.

Il progetto è stato ideato con la collaborazione del famosissimo chef David Hertz, il quale ha affermato che in occasione delle olimpiadi brasiliane verranno serviti 19 mila pasti ai poveri.

I pasti saranno preparati recuperando circa 12 tonnellate di cibo in surplus provenienti dal villaggio olimpico.

Refetto Rio sarà anche un’occasione per lanciare e organizzare nuovi corsi finalizzati alla cucina e alla nutrizione di persone in difficoltà, laddove ce n’è bisogno.

Il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina ha affermato: “Quella di Milano dell’Expo 2015, è stata una best practice, replicabile in altri Paesi, che ora ha come seconda tappa le Olimpiadi in Brasile.

Quanto fatto, ha proseguito Martina, non è solo un dovere morale, è un esempio che può diventare quotidianità. Un mondo a spreco zero è un mondo a fame zero, tutti dobbiamo fare la nostra parte”.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.