5 Stelle perdono pezzi che migrano alla Lega

5 Stelle perdono pezzi che migrano alla Lega

Solo pochi anni fa avreste mai potuto immaginare che Lega e 5 Stelle potessero avere qualcosa in comune, viste le idee e gli obiettivi, almeno sulla carta, diametralmente opposti?

No, ed infatti il loro governo di coalizione è durato meno di un anno, ma ora sta succedendo qualcosa di ancora più paradossale: il movimento pantastellato si sta spaccando e diversi componenti stanno migrando, o pensando di farlo, proprio verso la Lega.

In particolare il voto sul Mes è stato il vaso di Pandora ed ha spinto diversi senatori ad uscire allo scoperto.

Se Gianluigi Paragone  ha escluso il suo passaggio alla Lega anche se ha votato contro la risoluzione della maggioranza a favore del Mes, il senatore M5s Ugo Grassi non sarebbe il solo a passare nella Lega: secondo quanto apprende l’AGI anche altri due senatori, ovvero il pentastellato Francesco Urraro e il senatore umbro Stefano Lucidi, starebbero pensando di passare nel partito di via Bellerio. 

So che ci sarebbero voci di parlamentari che cambiano casacca e vanno nella Lega. E’ la dimostrazione del fatto che quando Salvini ha capito che il governo va avanti e vuole fare le riforme, ha deciso di aprire il mercato delle vacche. Mi auguro che a questo mercato non partecipi nessuno. Ma e’ evidente che dalla Lega stiamo assistendo a quello che faceva Berlusconi. C’e’ un mercato delle vacche che la Lega sta provando a portare avanti, mi auguro che se ci dovessero essere gli estremi le autorita’ giudiziarie possano verificare il tutto“, il commento a caldo del ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando con la stampa a margine della sua visita in Albania.