Adozioni gay, i pediatri italiani smentiti da APA e psichiatri

Adozioni gay, i pediatri italiani smentiti da APA e psichiatri Sulle adozioni gay l’APA – American Psychological Association – e gli psichiatri italiani smentiscono clamorosamente Giovanni Corsello, presidente della Società italiana di Pediatria.

Per Giovanni Corsello “Vivere in una famiglia senza la figura materna o paterna potrebbe danneggiare il bambino”. Anche questo illustre pediatra, dunque si schiera dalla parte di chi crede che il benessere dei bambini dipenda dal suo vivere in una famiglia “tradizionale”.

Ma questa posizione ha più il sapore di una convinzione ideologica. E sorprende molto che tale “allarme”, proprio in un momento in cui al Senato la discussione è entrata nel vivo, possa arrivare da uomini di scienza.

In ogni caso, a fugare ogni dubbio in merito alla “pericolosità” delle adozioni gay, ci pensa l’APA che ha pubblicato lo studio A Meta-Analysis of Developmental Outcomes for Children of Same-Sex and Heterosexual Parents nel quale si afferma che “I risultati della ricerca confermano gli studi pregressi in questo campo della letteratura scientifica, suggerendo che i bambini allevati e cresciuti da genitori dello stesso sesso manifestano un benessere psicologico del tutto equivalente a quello dei bambini cresciuti in famiglie eterosessuali”.

E a chi possa pensare che l’APA sia di parte, rispondiamo che non si tratta certo di un’associazione schierata e nemmeno di una lobby gay. L’APA è un’associazione di categoria degli psicologi americani.

L’istituzione è nata nel 1892 e oggi conta oltre centoventimila ricercatori, psicologi e operatori del settore. La serietà dell’APA, nonché, l’obiettività, non può essere messa in discussione.

L’APA a conferma delle sue tesi porta una corposa letteratura scientifica. Fra gli studi esaminati dall’APA, infatti, troviamo Child Well-Being in Same-Sex Parent Families: Review of Research Prepared for American Sociological Association Amicus Brief del 2014, e Promoting the Well-Being of Children Whose Parents Are Gay or Lesbian, ricerca condotta su dati raccolti negli ultimi trent’anni.

Ci piacerebbe sapere, invece,  quale letteratura scientifica Giovanni Corsello porta a supporto della sua tesi. Ma il presidente dei pediatri italiani non è smentito solo dall’APA.

Che il benessere psicologico dei bambini non dipende dal sesso dei genitori ma, come per tutti gli altri, dalle condizioni socio-economiche della famiglia in generale, è confermato anche da Claudio Mencacci presidente della Società italiana di psichiatria.

Mencacci senza mezza termini afferma che quelli cui si riferisce Corsello sono: “Studi inattendibili, la serenità non dipende dal genere”. Poi Mencacci aggiunge: “Su questo tema si stanno ancora raccogliendo dati ed è quantomeno prematuro esprimere opinioni scientifiche su situazioni sociali molto recenti”.

“Ciò che conta è valutare la capacità affettiva dei genitori, la capacità di accogliere e seguire la crescita dei bambini, creando un ambiente sicuro, sereno e protettivo. E questo non dipende certo dal genere dei genitori. Mentre è dimostrato – questo invece è sicuro – che nelle famiglie etero possano prodursi danni nella psiche dei bambini quando il rapporto tra i genitori è in crisi”.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.