Bitcoin si stabilizza sui 18mila dollari

redazione

Il prezzo del Bitcoin ha raggiunto il massimo degli ultimi due anni oltre i 19mila dollari ed è sceso sotto i 17.000 più di una volta nell’arco di una settimana mentre le difficoltà di mining continuano a salire.

Secondo il fornitore di analisi on-chain Glassnode, la difficoltà di mining di Bitcoin ( BTC ) è aumentata dell’8,9% oggi, posizionando la metrica entro il 5% del valore massimo di tutti i tempi impostato il mese scorso.

Un aumento delle difficoltà minerarie ha segnato l’inizio dei cicli rialzisti nel 2013 e nel 2016, anche se resta da vedere se il recente rally della moneta entro il 3% del suo prezzo di ATH sia a lungo termine. Il prezzo del Bitcoin è sceso dell’11% la scorsa settimana poiché molte “balene” hanno spostato alcune delle loro partecipazioni in borsa.

Bitcoin si stabilizza sui 18mila dollari

Una maggiore difficoltà di mining può significare un aumento delle commissioni per gli utenti e il tempo necessario per generare un blocco oltre ad aumentare il numero di transazioni non minate nel mempool di Bitcoin. Secondo le stime di Earn.com, la commissione di transazione BTC ottimale è attualmente di 14.272 satoshi, ovvero circa 2,60 dollari.

Anche la blockchain di Ethereum ( ETH ) ha recentemente registrato picchi record. Glassnode ha riferito che la difficoltà di mining per la rete è stata al massimo di due anni venerdì dopo che il prezzo del token è sceso da oltre 600 dollari il 23 novembre a 513 in tre giorni. 

L’hash rate di rete – un’indicazione della potenza di calcolo dedicata alla convalida delle transazioni Bitcoin – è precipitato a seguito della difficoltà di metrica e mining che ha raggiunto un ATH in ottobre. I dati di Blockchain.com mostrano che la metrica è scesa di oltre il 27% tra il 17 ottobre e il 2 novembre, da 146,5 EH / sa 106,6 EH / s. L’hashrate di Bitcoin è attualmente 130,15 EH / s, secondo BTC.com.

fonte@Cointelegraph

Next Post

Cina sbarca sulla Luna con una nuova sonda

La sonda spaziale cinese è atterrata sulla superficie della Luna per riportare i primi campioni lunari in quasi 5 decenni. Da quando gli Stati Uniti hanno abbandonato le loro missioni Apollo sulla Luna nel 1972, l’unico satellite naturale della Terra è rimasto un po’ solitario. Il programma spaziale cinese ha sborsato […]
Cina sbarca sulla Luna con una nuova sonda