Che sfortuna Berlusconi, ora si è rotto due dita della mano

Eleonora Gitto

Che sfortuna Berlusconi, ora si è rotto due dita della manoChe sfortuna Berlusconi, ora si è rotto due dita della mano.

Reduce dalla delicata operazione al cuore, il non più giovane Silvio sembra passare un periodo veramente negativo, ameno dal punto di vista della salute. Dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano, l’ex Cavaliere si è rotto due dita, rimaste incastrate nella portiera dell’auto.

Verrebbe da dire che è ora che vada a farsi benedire a Lourdes, o alla Madonna del Divino Amore. In un comunicato si legge che “sarà effettuata quanto prima una radiografia per capire l’entità delle fratture”.

Ciò nonostante il grande Silvio ha ricevuto ieri ad Arcore i capigruppo della Camera e del Senato Brunetta e Romani, al fine di precisare e ribadire la linea del “no” ai referendum da parte di Forza Italia. Poi ha ricevuto anche il governatore della Liguria Giovanni Toti.

Il quale ultimo, si vocifera nei corridoi, potrebbe essere un candidato alla successione dello stesso Berlusconi alla leadership di Forza Italia.

Ma il buon Silvio pare che abbia ancora la forza e la volontà di non restare in panchina e di scendere in campo nuovamente, non fosse altro che per tutelare più da vicino i propri interessi.

Next Post

RefettoRio, aiuti ai poveri: al via il progetto eccedenze pasti

Aiuti ai poveri con RefettoRio, il progetto eccedenze pasti. Il progetto è stato illustrato alla Fao in questi termini da Massimo Bottura, il promotore del programma sostenuto sia dal sindaco di Rio de Janeiro che dal Ministero delle Politiche Agricole: “Anche il pane secco o una crosta di parmigiano potranno […]
Refetto-Rio, aiuti ai poveri: al via il progetto eccedenze pasti