Egitto, terrore a Hurghada feriti tre turisti in un HotelAssalto in un Hotel di Hurghada in Egitto: un commando, pare arrivato dal mare, ha preso di mira i turisti in vacanza sul Mar Rosso.

Torna il terrore: a  Hurghada è stato attaccato un Hotel. Nell’assalto sono state ferite tre persone e forse ucciso un assalitore e un altro ferito in maniera grave.

Le prime notizie sono frammentarie, ma le forze dell’ordine egiziane parrebbero propense a considerare la matrice non terroristica dell’assalto. Si tratterebbe della rapina di un commando senza scrupoli.

Tuttavia le voci sono contrastanti, dal momento che diverse persone riferiscono che gli assalitori avevano armi da fuoco e uno indossava una cintura esplosiva. Altre fonti riferiscono che gli uomini utilizzavano soltanto dei coltelli e pistole giocattolo.

Qualche presente si è spinto a dire che i banditi, o terroristi che fossero, gridavano la famosa e ormai tristemente nota frase “Allahu akbar”. L’Hotel preso di mira è il Bella Vista, un famoso Resort di relax sul Mar Rosso, dal nome terribilmente e inequivocabilmente italiano.

Comunque, il Ministro del Turismo egiziano Hisham Zazou, afferma recisamente che si è trattato di un tentativo di rapina. Nel frattempo l’indefessa

Unità di crisi della Farnesina, è entrata immediatamente in contatto con l’Ambasciata italiana al Cairo per sapere se erano presenti nostri connazionali onde fornire loro assistenza.