Huawei Mate 50, siamo agli sgoccioli

redazione

Per il nuovo Huawei Mate 50 siamo agli sgoccioli, ci sarà un evento di presentazione.

Huawei continua a crescere ed espandere la sua gamma nonostante tutti gli ostacoli trovati sul suo percorso.

L’azienda terrà un evento a Vienna, capitale dell’Austria , il 21 ottobre. A questo evento, dovrebbero essere presentati i modelli P50.

Huawei Mate 50 siamo agli sgoccioli

Ma, da tempo, continuano ad arrivare indiscrezioni sulla serie Huawei Mate 50.

Una nuova indiscrezione trapelata in rete, ha fornito alcune informazioni su quando l’azienda potrebbe lanciare il modello Mate 50.

Quando sarà presentato il nuovo Huawei Mate 50

A settembre, David Naranjo, direttore di Display Supply Chain Consultants (DSCC), ha condiviso un elenco che mostra la probabile data di rilascio degli smartphone previsti.

In questo elenco, è stato mostrato che il modello Mate P50 Pro arriverà nel 4° trimestre del 2021.

Oggi arrivano nuove segnalazioni sulla serie in questione. Secondo quanto riportato da MyDrivers, la serie Mate 50 potrebbe essere lanciata nei primi mesi del 2022.

Il dispositivo, che verrà introdotto prima in Cina successivamente arriverà anche sui mercati globali.

A giudicare dai rapporti trapelati per ora, la serie dovrebbe arrivare intorno a marzo 2022. Non c’è ancora una data per il lancio globale che avverrà dopo.

Huawei presenterà anche i modelli di smartwatch Watch D, Watch GT 3 e Watch Fit 3 . Si dice che l’orologio intelligente GT3 si concentrerà sulle prestazioni dell’orologio, mentre si dice che il modello Watch D sia in grado di misurare la pressione sanguigna.

fonte@teknolojioku

Next Post

Blackout social di 6 ore, cosa è successo

Le piattaforme di social media Instagram, Facebook e l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp sono state riaperte dopo circa 6 ore di problemi di accesso e connessione internet. Facendo una dichiarazione sull’argomento, Facebook ha parlato per la prima volta del motivo dell’interruzione. La società ha anche posto fine alle affermazioni sul […]
Blackout social di 6 ore cosa successo