Il Pd discute delle primarie per i minisindaci
Il Pd discute delle primarie per i minisindaci

Il Pd discute delle primarie per i minisindaciIl Partito Democratico discute delle primarie per i minisindaci, e lo fa in maniera accesa.

Il Pd sta provando a mettersi d’accordo a Roma sulla indicazione dei Presidenti di Municipio, ovvero i minisindaci.

Ma sembra che ci siano due correnti contrarie, l’un contro l’altra armata. L’una fa capo all’attuale Commissario Romano, Matteo Orfini, l’altra è rappresentata da una cordata di maggiorenti del Pd romano, di cui si fanno portavoce il Capogruppo Pd alla Regione Lazio Massimiliano Valeriani e il Vicepresidente dello stesso Consiglio Regionale, Mario Ciarla.

Per i due la posizione è di non disputare le elezioni primarie, ma di riconfermare in linea generale i Presidenti uscenti.

Sulla stessa line il deputato Marco Miccoli, il quale dice che se il giudizio sull’operato dei minisindaci è positivo, non vede motivo per metterli in discussione.

Non è dello stesso parere il renziano Matteo Orfini, il quale ricorda a tutti che il Pd ha statuto e regole conseguenti che normano questi passaggi, ed è stato un errore non potere o non volere applicare queste regole.

E su questo forse non ha tutti i torti. Se le regole esistono, vanno rispettate, e se le regole dicono che vanno fatte le primarie, le motivazioni contrarie non hanno granché senso.

You May Also Like

Marco Pannella, la morte di un leader

Marco Pannella gravemente malato da tempo, oggi , 19 maggio 2016, ci…

Renzi contro Weidmann: meno pensa all’Italia e meglio è

Il Premier Matteo Renzi contro il governatore della Banca Centrale tedesca. Dice…

Salvini: Lega riprenderà Milano

Matteo Salvini si dice convinto che la Lega riprenderà Milano. In un’intervista…