Lorenzo Fragola, "Zero Gravity" l’album della rinascitaEsce venerdì 11 marzo “Zero Gravity”, l’album della rinascita di Lorenzo Fragola.

Zero Gravity (Sony Music) “è un disco totalmente nuovo con diversi mondi musicali, è un album fatto in libertà”, dichiara Lorenzo Fragola sul sito RTL.it.

Chi ha avuto modo di ascoltare l’ultimo lavoro del cantante catanese, è pronto a giurare che è vero. Questo album fa dimenticare il ragazzino ancora acerbo vincitore dell’ottava edizione del talent show X Factor.

I testi sono più maturi grazie alla collaborazione con molti autori di calibro come Virginio, Coez, Cogliati, Federica Abbate, Faini, Tony Maiello ed Ermal Meta.

“Non mi sono imposto limiti come agli inizi, quando avevo paura di essere frainteso”, racconta Fragola. E che questo sia vero è dimostrato dalla tracklist.

I brani, infatti, sono molto diversi tra loro, alcuni sono classici come Infinite volte, altri sfiorano il pop-funk internazionale e alcuni accarezzano la musica elettronica.

Anche i testi sono variegati, si passa da Sospeso in cui Fragola mostra la spensieratezza della sua giovane età, a Scarlett Johansson in cui si affaccia la sua sensualità.

E poi l’omaggio ai Colplay con Parlami e Weird che si può definire una versione nostrana di Pharrell Williams.

Nel disco, prodotto da Fabrizio Ferraguzzo, ci sono anche brani cantati in inglese come Gravity e Zero Gravity.

“Ho deciso di rispettare la naturalezza delle canzoni che mi sono trovato in mano. Non mi sono mai posto il problema di quale lingua scegliere”.

Spiega Fragola che poi continua: “Il mio obiettivo era di unire il mio gusto personale al mio modo di scrivere. I miei gusti, infatti, mi stanno portando a mondi più moderni rispetto alla mia scrittura. Ad esempio, i brani funk mi piacciono molto ma la mia scrittura è sempre andata verso la ballata classica d’amore”.