Motorola addio, Lenovo manda in soffitta il glorioso marchio
Motorola addio, Lenovo manda in soffitta il glorioso marchio

Motorola addio, Lenovo manda in soffitta il glorioso marchioEntro un anno il marchio Motorola sarà rimpiazzato dal nuovo brand “Moto by Lenovo”.

E così il colosso cinese Lenovo ingoia anche il marchio che nel lontano 1973, grazie all’ingegnere americano Martin Cooper, creò il primo cellulare.

Certo non era un telefono piccolo e maneggevole come quelli odierni, anzi, era grande come un mattone, ma quello fu il primo telefono portatile. G

ià negli anni 80 e 90 però, Motorola lanciò sul mercato dispositivi più piccoli e leggeri come il MicroTac e lo StarTac che divennero subito molto popolari. Una bella storia che adesso che sta per finire lascia in bocca un po’ di amaro. Ma tant’è! Il mercato ha le sue regole.

E così accade che Motorola e Nokia, dominatori assoluti del mercato della telefonia mobile fino a ieri, si ritrovano uniti dallo stesso triste destino: entrambi fagocitati da i giganti di oggi.

Nokia si è liquefatta nella finlandese Microsoft, Motorola cederà parte della sua identità a Lenovo. Entro la fine del 2016, infatti, sui dispositivi di fascia alta si troverà scritto “Moto by Lenovo”.

Spiega Rick Osterloh, Chief Operating Officer di Lenovo nel suo intervento al CES di Las Vegas che: “Il marchio Motorola sarà eliminato gradualmente e ci focalizzeremo su Moto”.

Poi Osterloh aggiunge che la sua azienda sta “unificando i suoi business relativi alla telefonia, raggruppandoli sotto l’unico marchio Lenovo. Nasceranno quindi due linee: Moto destinata ai prodotti di fascia alta e Vibe per quelli di fascia medio-bassa”.

You May Also Like

Zuckerberg ignorato al Mobile World Congress di Barcellona

Mark Zuckerberg arriva al Mobile World Congress di Barcellona e non se…

Allarme greggio, a Genova revocato lo stato di emergenza

Revocato a Genova lo stato di emergenza per la fuoriuscita di greggio.…

Il buco nero da record: 17mld di volte più grande del Sole

E’ stato scoperto un buco nero da record: la sua massa è…